La valigia dell’ambasciatoreL’Associazione Diplomatici riparte da Dubai con De Gregori e Venditti (video)

L’ottava edizione di Change the World Model UN ha fatto conoscere ai giovani i meccanismi di lavoro delle Nazioni Unite. A concludere la prima tappa del CWMUN World Program 2022 è stato un concerto del cantautore romano e una gradita sorpresa: Antonello Venditti. Il prossimo appuntamento sarà a New York, dal 20 al 27 marzo 2022, in compagnia di Bill Clinton

frame da Youtube

Di meglio era difficile. Per l’ottava edizione di Change the World Model UN, negli Emirati, sono arrivati 500 studenti da 142 Paesi, numerosi ospiti di alto profilo e, a sorpresa, anche la compagnia di due importanti cantautori italiani: Francesco De Gregori, che ha concluso con il suo concerto l’iniziativa accompagnato, per il bis, da Antonello Venditti.

Per l’Associazione Diplomatici, che ha organizzato tutto, è stata un’occasione «a dir poco speciale». Il Change the World Model UN Emirates è la prima tappa del CWMUN World Program 2022, il gioco di simulazione e un progetto didattico con cui i giovani da tutto il mondo imparano i meccanismi alla base del funzionamento delle Nazioni Unite. La scelta degli Emirati Arabi, nel primo appuntamento post-Covid, è collegata a Expo Dubai 2020, rimandato di un anno a causa della pandemia – dove partecipano 200 Paesi con le loro idee e proposte sul tema “Connecting Minds, Creating the Future”.

Il programma ha preso avvio all’American University di Dubai con i saluti del ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, seguito dall’intervento di Claudio Corbino, presidente dell’Associazione Diplomatici. Nel suo discorso ha ricordato ai ragazzi che, nelle giornate di studio e lavoro, non avrebbero trovato verità, bensì dubbi. Non è un problema: il dubbio è, ha ricordato, la strada migliore per la crescita. E lo studio e la conoscenza rappresentano le chiavi per la libertà.

Gli ospiti sono stati numerosi: l’ambasciatore italiano negli Emirati Arabi Uniti Nicola Lener, il campione italiano Marco Tardelli, la giornalista Myrta Merlino, l’Onorevole Ylenia Lucaselli e Salvatore Carrubba, già Direttore de Il Sole24Ore e Presidente dell’International Board di Associazione Diplomatici. E ancora: dopo la sessione di lavori Onu, è intervenuta il 14 novembre la vice ministra degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale Marina Sereni.

Ma la vera sorpresa è arrivata con il concerto di chiusura. Il celebre cantautore Francesco De Gregori, si è esibito per più di due ore nel Dubai Millenium Amphitheatre, che ospitava i ragazzi e i membri della comunità italiana emiratina. Un evento eccezionale, seguito da uno ancora più inaspettato: durante i bis è apparso, chiamato sul palco da De Gregori, Antonello Venditti. I due hanno cantato insieme “Viva l’Italia” e “Roma Capoccia”. Difficile immaginare una chiusura – e una ripartenza – migliore.

Per i ragazzi si tratta di un arrivederci: il prossimo appuntamento sarà a New York, dal 20 al 27 marzo 2022, in compagnia del 42° presidente degli Stati Uniti d’America Bill Clinton, che inaugurerà i lavori, e ancora una volta con l’immancabile Francesco De Gregori, che li chiuderà con un concerto.

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter