Se l’etichetta è giallaQuando da un semplice colore nasce un messaggio mondiale di ottimismo e positività

Una produzione cinematografica, la cover musicale di un brano icona e lo sguardo di un fotografo d’autore sono gli ingredienti della campagna globale per rendere ancora più glamour lo champagne

I sistemi che un’azienda sceglie per comunicare il proprio prodotto sono molteplici e sempre più vari. Parallelamente, le modalità scelte per raccontare il proprio brand e i propri valori spaziano tra discipline differenti e operano a diversi livelli di lettura. Ci sono veri e propri progetti culturali e intellettuali, idee che vanno a toccare la moda, il cinema, l’arte. Veuve Clicquot, Maison de Champagne fondata nel 1772 a Reims, dopo più di duecentocinquant’anni di attività tiene ancora fede al suo motto (che oggi sarebbe più corretto quasi chiamare pay off): «Una sola qualità, la migliore». Madame Clicquot prese le redini della Maison nel 1805, diventando una delle prime imprenditrici dei tempi moderni, grazie al suo spirito libero, donna intraprendente e guidata da un instancabile ottimismo. Ecco perché la chiamavano «La Grande Dame de la Champagne»: per la sua tenacia, la sua convinzione che non a caso la portarono a uscire vittoriosa contro tante battaglie contribuendo a rivoluzionare sostanzialmente il mondo dello Champagne. La sua influenza è ancora oggi molto tangibile e in qualche modo perpetuata in una serie di attività e iniziative che rivestono le scelte più strategiche di vendita così come quelle di comunicazione e posizionamento. Veuve Clicquot è da considerare tra quelle realtà che nel suo continuo lavoro di promozione, valorizzazione e trasmissione dei valori della propria Maison non ha mai smesso di innovarsi e stupire. È quasi passato un anno dal lancio della campagna Good Day Sunshine (11 Aprile 2022) ideata per sottolineare il legame con il sole, la cultura del caldo e del riflesso, seguendo la convinzione di Madame Clicquot secondo la quale ogni giorno apre la strada per un futuro sempre più luminoso.

Non a caso infatti, il giallo è il colore principe delle bottiglie, inserito nell’etichetta dal 1877 e da lì mai più cambiato. La canzone “Good Day Sunshine” è stata reinterpretata dalla cantante internazionale Charlotte Cardin, che da buona amante e appassionata di bollicine francesi ha colto la proposta a braccia aperte per far vibrare questo progetto con la sua voce e una melodia cara a tutti. Proprio per far arrivare il messaggio al grande pubblico, il brand ha scelto di lavorare visivamente, quindi per immagini, illustrando il messaggio della propria campagna attraverso una produzione cinematografica diretta da Jan Gleie e dal celebre fotografo Tyler Mitchell. Un film che esplora l’attrazione universale per il sole, attraverso gli occhi di un giovane, che scopre a poco a poco oggetti e dettagli di colore giallo – proprio come l’etichetta della nostra bottiglia – identificandoli metaforicamente come simboli di un nuovo giorno e di nuove possibili esperienze. Un’ode alla gioia e all’ottimismo, catturati dallo sguardo sensibile e spontaneo di Mitchell, e a una visione più resiliente e audace del brand voluta e perseguita da Madame Clicquot (la Signora indiscussa dello Champagne).

«Abbiamo cercato di celebrare il credo di Veuve Clicquot secondo il quale ogni alba è promessa di infinite opportunità», afferma Carole Bildé, Chief Marketing Officer della Maison. «Dall’attitudine particolarmente ottimista di Madame Clicquot verso il colore giallo, il legame con il sole è scolpito nel nostro Dna e il 250esimo anniversario è stata l’occasione perfetta per comunicare a gran voce questo messaggio e questa convinzione. Una campagna che ha letteralmente rotto gli schemi classici di comunicazione, portando il nostro brand al pari di una maison del lusso ma senza perdere la sua allure glamour e chic».
Al di là della potenza del messaggio lanciato dalla Maison, a colpirci è sempre la visione, l’apertura mentale e intellettuale a saper cogliere delle sfide a seconda del periodo storico e del contesto in cui si vive per poterle trasformare in punti di forza, informazioni, oggetto di interesse e curiosità a livello globale. Qui si gioca la partita di un grande brand rispetto a qualunque altro marchio.

Gastronomika per Veuve Clicquot

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter