Cambio di programmaLa Rai ha deciso di cancellare la trasmissione di Filippo Facci

Oggi – secondo il Corriere della sera – l’amministratore delegato Roberto Sergio, che si è preso qualche giorno dopo le polemiche per il fondo dell’editorialista di Libero sul caso del figlio di La Russa, annuncerà che la prevista collaborazione non avrà seguito

Foto Pasquale Carbone - LaPresse

La Rai avrebbe definitivamente deciso di cancellare il programma del giornalista Filippo Facci. Oggi, secondo quanto riporta il Corriere, l’amministratore delegato Roberto Sergio, che si è preso qualche giorno dopo le polemiche per il fondo dell’editorialista di Libero sul caso del figlio di La Russa, annuncerà che la prevista collaborazione non avrà seguito.

La striscia quotidiana “I Facci vostri”, che da settembre avrebbe dovuto precedere il Tg2 dell’una, viene cancellata prima ancora di concretizzarsi in un contratto. Non ci sarà nessuna sostituzione: il programma che precede il Tg2, “I fatti vostri”, si riprenderà i suoi cinque minuti mancanti.

La decisione, che in realtà Sergio avrebbe preso un minuto dopo aver letto le frasi di Facci, è stata dallo stesso rinviata per una questione di metodo. Come ha spiegato nello scorso consiglio di amministrazione, l’ad non ha voluto decidere sull’onda delle polemiche.

Adesso che il clamore sembra calato, sarà annunciata la decisione che non fa piacere a quanti in azienda vedevano nel polemista un elemento di rottura con la narrazione «politicamente corretta». Ma le accuse piovute sulla Rai, dopo le frasi utilizzate da Facci sulla ragazza che ha sporto denuncia per violenza sessuale contro La Russa jr, hanno fatto maturare l’idea che la striscia quotidiana, in diretta, non sarebbe adatta a contenere eventuali eccessi del giornalista. E in effetti si sostiene anche che Facci potrebbe rientrare in palinsesto, magari più avanti, con un programma diverso, e registrato.

Intanto si aprono 15 giorni di fuoco per la Rai prima della pausa estiva. Entro la fine del mese i vertici dovranno chiudere il contratto di servizio, la cui bozza questa settimana sarà esaminata dalla commissione di Vigilanza (che esprimerà un parere non vincolante) per poi ripassare all’esame del ministero delle Imprese e dell’azienda e essere riapprovato in consiglio di amministrazione il 25 luglio.

Va risolto anche il problema di chi andrà a prendere il posto di Bianca Berlinguer nella prima serata di martedì su Rai3. Infine il mese si chiuderà con l’audizione in Vigilanza del ministro dell’Economia, Giancarlo Giorgetti: il 27 luglio. Sarà l’occasione per acquisire direttamente il suo parere sulla permanenza del canone in bolletta. Tema dirimente per la Lega salviniana e per il futuro della Rai.

 

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter