Enologia in cuffia Tutt’altro che un’audioguida

“Sorsi di viaggio” è un podcast che esplora cinque vini attraverso il loro territorio con un montaggio curato e un racconto coinvolgente

Unsplash

La cucina non è solo fatta di sapori e odori, ma anche di suoni distintivi che spesso passano inosservati. Il rumore dei calici che si incontrano per un brindisi, il suono delle posate che cadono, il fruscio del gas che si accende, o il sibilo della carne sulla padella rovente: sono tutti elementi che contribuiscono all’esperienza culinaria. La nostra abitudine a concentrarci sul lato visivo ci fa spesso dimenticare l’importanza di questi suoni. Ma cosa accadrebbe se improvvisamente scomparissero? Le sole immagini sarebbero sufficienti a soddisfare la nostra curiosità verso il cibo e a farcelo apprezzare completamente?

La potenza di un podcast, specialmente in ambito enogastronomico, si misura anche dalla capacità di incorporare questi suoni, non solo dal racconto. Purtroppo, molti podcast enogastronomici si limitano a narrare storie, trascurando l’importanza dei suoni della cucina. La chiave per un podcast di successo risiede nell’equilibrio tra sound design e narrazione, un compito tutt’altro che semplice.

Sorsi di viaggio” è un esempio di podcast che riesce a trovare questo equilibrio. Esplora le località più famose del mondo vitivinicolo italiano attraverso racconti in prima persona che coinvolgono senza annoiare. Spesso, i podcast di questo genere rischiano di diventare delle semplici audioguide, prive di anima e carattere. “Sorsi di viaggio”, invece, accompagna l’ascoltatore con leggerezza e trasporto, grazie anche alla splendida voce di Adua Villa, giornalista, scrittrice, sommelier e imprenditrice. Villa, che ha fatto del vino il suo manifesto lavorativo, ha già all’attivo un altro podcast, “Deejay Wine Club”, disponibile su One Podcast.

Il podcast “Sorsi di viaggio” fonde curiosità turistiche e spiegazioni tecniche sul vino e sul territorio protagonista di ogni episodio, mantenendo un approccio accessibile e pop. Si parte con il Brunello di Montalcino, esplorando il centro storico e i dintorni del paese toscano, fino ad arrivare al Prosecco Rosé in Veneto, attraverso le sale e i giardini di Villa Contarini. Cinque puntate per cinque viaggi, ricche di aneddoti storici, curiosità e una voglia di scoprire territori sconosciuti. L’entusiasmo e la partecipazione emergono grazie a un montaggio curato che lascia spazio all’immaginazione e alla voglia di gustare un buon bicchiere di vino.

Disponibile su Spotify e prodotto da Smak Magazine, Sorsi Di Viaggio è un podcast che permette di viaggiare con la mente, senza la pretesa di essere superiore ai propri ascoltatori, ma con l’obiettivo di esplorare insieme a loro.

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter