Falafel CafèIndignados israeliani al Muro (del pianto)

Continuano a dormire fuori. A Tel Aviv. Ad Haifa. A Beersheba. Da poco hanno iniziato a sostare anche nel luogo simbolo: il Muro del Pianto. Incuranti dei religiosi. E dei turisti. La battaglia pe...

Continuano a dormire fuori. A Tel Aviv. Ad Haifa. A Beersheba. Da poco hanno iniziato a sostare anche nel luogo simbolo: il Muro del Pianto. Incuranti dei religiosi. E dei turisti. La battaglia per le riforme sociali degli “indignados” israeliani non sembra spegnersi. Anzi: raccoglie sempre più consensi. Tanto da far dire ad alti esponenti del governo che “l’esecutivo Netanyahu cadrà prima delle prossime elezioni”.

(foto di Abir Sultan / Epa)

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta