Mi consentoCronache da Twitter – Riotta querelato e l’apostrofo di Veltroni

Oggi, mercoledì 2 gennaio, la giornata sul pianeta Twitter è stata senz’altro caratterizzata dalla notizia della querela del grillino Michele Giarrusso nei confronti del giornalista Gianni Riotta, ...

Oggi, mercoledì 2 gennaio, la giornata sul pianeta Twitter è stata senz’altro caratterizzata dalla notizia della querela del grillino Michele Giarrusso nei confronti del giornalista Gianni Riotta, reo di aver ritwittato (vale a dire rilanciato) un articolo di Repubblica che accusava il Giarrusso di essere un lottizzato. In pochi minuti il pianeta Twitter, diciamo il pianeta Twitter che si ritiene vip o ambisce a interloquire con i presunti vip, si è mobilitato in difesa del Riotta con cinguettii volti alla derisione dell’esponente siciliano del M5s. Tanto clamore ha condotto la parola Sicilia al nono posto tra i Trend Twitter.

Una menzione, sempre nel circolo che conta, merita anche Walter Veltroni costretto a cancellare un tweet in cui aveva scritto qual è con l’apostrofo. Un anno fa l’errore avrebbe registrato più clamore, oggi l’ex sindaco di Roma se l’è cavata con qualche cip. Nulla più. No buono per Walter.

Non sono mancate, ovviamente, le battute su Berlusconi e le sue dichiarazioni su Ruby. Ma questo, va da sé, non è più una notizia. Né, tantomeno, lo è il sondaggio del giorno, con Bersani sempre ampiamente in testa.

Sempre su Twitter abbiamo appreso da Borlup che è morto Alberto Lisiero, fondatore dello Star Trek Italian Club; e Claudio Calicchia ci ha informati che tra appena 170 giorni arriva l’estate.

Per la serata c’è attesa per il programma tv “Anno Zoro”

Alle ore 20.15 i Trend Twitter sono i seguenti

#sostituisciunaparoladiunacanzoneconBotilia
#BeliebersWantNeverSayNeverOnMtvItaly
#italianbeliebersproudofkidrauhl
#G23FollowSpree
#HARRYSTAYSTRONGFROMITALIANDIRECTIONER
Ruby
Botilia
OuO
Sicilia
Roma
  

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta