DischauntVuoi una birra durante il festival? Ci pensa un drone

In piedi per ore sotto al palco, nella calca. Il caldo torrido. Le band che suonano, una dopo l'altra. Ad un certo punto, la voglia di una birra diventa irrefrenabile. Ma quello che si abbatte su ...

In piedi per ore sotto al palco, nella calca. Il caldo torrido. Le band che suonano, una dopo l’altra. Ad un certo punto, la voglia di una birra diventa irrefrenabile. Ma quello che si abbatte su ogni spettatore di festival è un dilemma terribile: andare al bar a comprarne una, infatti, significherebbe perdere il posto conquistato tra il pubblico. Rinfrescarsi, vorrebbe dire dover ricominciare da zero.

Oggi un festival sudafricano afferma di aver trovato una soluzione all’annoso problema. Durante l’OppiKoppi Music Festival, ad agosto, saranno dei droni a recapitare le lattine gelide di birra direttamente tra il pubblico. Quando vorremo una birra, dunque, potremmo semplicemente ordinarla via telefono e – magicamente – ci verrà recapitata dal cielo. I droni saranno telecomandati, per il momento: in futuro, però, non si esclude l’installazione di sistemi automatici Gps.

Funzionerà? I problemi non mancano: chi garantisce ad esempio che la birra arrivi esattamente alla persona che l’ha ordinata? E che il “trasporto aereo” non ne intacchi la qualità? Anche dopo aver visto il video di presentazione del sistema pubblicato su Youtube dagli ideatori, resta più di qualche dubbio.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta