La creatività in carcereNon è un rifiuto!

Al motto di Fai la differenza i detenuti del Pagliarelli di Palermo fanno la raccolta differenziata in carcere per creare nuovi posti di lavoro. Finora il conferimento in discarica dei rifiuti non ...

Al motto di Fai la differenza i detenuti del Pagliarelli di Palermo fanno la raccolta differenziata in carcere per creare nuovi posti di lavoro.
Finora il conferimento in discarica dei rifiuti non differenziati prodotti all’interno del Pagliarelli e dell’Ucciardone costa più di 1 milione di euro l’anno.
L’iniziativa ha coinvolto 50 detenuti in esecuzione penale esterna in attività di formazione pratica e avviamento al lavoro. La seconda fase del progetto prevede la costituzione di una cooperativa sociale di tipo B che operi nel settore dell’erogazione di servizi di raccolta differenziata, conferimento e gestione dei rifiuti, attraverso la combinazione tra la consulenza dei professionisti incaricati come tutor di impresa, i consulenti, gli esperti e le competenze acquisite dai beneficiari nella precedente fase formativa (come già avviene a Vibo Valentia dove sono coinvolti da 6 a 15 detenuti).

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter