Portineria MilanoA Milano i vigili urbani beccati sullo spazio disabili

Ogni giorno ha la sua pena per il sindaco di Milano Giuliano Pisapia. Soprattutto sulla sua pagina Facebook. Tra cittadini che chiedono case perché sotto minaccia di sfratto e lamentele di ogni tip...

Ogni giorno ha la sua pena per il sindaco di Milano Giuliano Pisapia. Soprattutto sulla sua pagina Facebook. Tra cittadini che chiedono case perché sotto minaccia di sfratto e lamentele di ogni tipo, il primo cittadino s’imbatte pure in proteste che, se verificate, sono più che giustificabili. Come quella che l’utente Iena Ridens ha pubblicato martedì 24 settembre, dopo aver fotografato una macchina della polizia Municipale che aveva parcheggiato tra lo spazio disabili e un passo carraio.

Il sindaco di Milano ha risposto all’utente chiedendo di mandare ulteriori dettagli sul «parcheggio» delle forze dell’ordine.

Quindi ora spetterà all’assessore alla Sicurezza stabilire se i vigili urbani hanno commesso un’infrazione o meno. È da qualche anno che i cittadini hanno iniziato a fotografare e filmare il comportamento delle forze dell’ordine. A volte si fa centro, altre volte no. A Mantova, per esempio, si trattava di un falso. E riportano le cronache dell’epoca. «Quando qualcuno ha fatto notare, nei commenti alla foto, che quel posto di sosta non era riservato ai disabili, l’autore della post di denuncia è andato nello stesso punto, in via Principe Amedeo 25 ad altezza dell’Ariston, e ha disegnato con lo spray sul porfido la sagoma dell’uomo in carrozzella che indica i servizi riservati ai portatori d’handicap non rendendosi conto di essere stato filmato». Insomma, un finale tra il comico e il grottesco. Speriamo non sia questo il caso…

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta