La City dei TartariLa Arguta Tristezza (Lyrics for Fantasy Records #1)

I nostri giorni d'estate son sempre piu' lunghi per compensare le code sui lungomari italiani Le nostre notti iniziano dopo le vostre Siamo vampiri e streghe vestiti da Armani I nostri governi d...

I nostri giorni d’estate son sempre piu’ lunghi per compensare le code sui lungomari italiani

Le nostre notti iniziano dopo le vostre

Siamo vampiri e streghe vestiti da Armani

I nostri governi durano sempre quanto basta

Ma le facce rimangono sempre le stesse

Quanto basta per cucinare della pasta

” A Firenze non montare mai su un calesse”

Long gone the golden shiny cover

temples and solitary churches

remember us of past glory

and current lack of faith

Gentle women chat me along the way

talking of new assyrian menaces

and ancient battlegrounds.

here it is the beatiful country

of wine and cheese

and hopeless queying

here we come like Byron or Shelley,

or David Beckam and his spouse

Bloody traffic and holy grail of outlets and trattorie

The bel paese shifts from Europa to Io.

Citta’ immaginarie, vi saluto mentre la macchina attraversa le piane del Pollino.

Gente mia, nostra, vostra

un continuo inchino alla terra, alla pioggia ed al mulino.

Ascolto le trame del vento, tristezza arguta.

o triste arguzia. Giorni in cui pensare, madre mia, ne ho tanti.

Grazie alla crisi ed alla chiusura degli impianti.

Giorni per lamentarmi, dove siete andati, ormai solo un sibilo, che tristezza mi fanno i neonati.

Tristezza arguta, giornate lunghe e pensieri corti.

Non possiamo pensare al domani e ci riversiamo sullo ieri.

Feelin’ the empire on my backyard, missiles targeting Paris or the ozone layer.

Feelin’ the breeze over the toxic waste dump

Feelin’ the sun shining over amoprhous suburbs.

Sitting on the top of the mountain – Sedendo in cima alla montagna

Selling hope and despair – Vendendo speranza e disperazione

I saw your ghost, father – vedo il tuo fantasma, padre

I saw your ghost grandfather – vedo i fantasmi dei miei antenati

Walking straight from London to Venice – Li vedo in circolo, piegati sulla terra, alle reti a mare

I saw your soul, honey, dressing up in an outlet – Ti vedo, amore, commessa di un outlet della moda

I saw my heart bleeding, for all this wasted sad cleverness Triste arguzia o arguta tristezza.

Sad cleverness or clever sadness.

Or just another bit of cleavage.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta