Behind reputationBastano due puntate per distruggere una reputazione ForteForteForte?

  Partiamo dai dati oggettivi. Il nuovo talent show di casa Rai, ForteForteForte, quello che era stato annunciato come l’evento televisivo dell’anno e per il quale erano già stati spesi milioni di...

Partiamo dai dati oggettivi. Il nuovo talent show di casa Rai, ForteForteForte, quello che era stato annunciato come l’evento televisivo dell’anno e per il quale erano già stati spesi milioni di euro e mosse schiere di venditori pubblicitari per ingolosire gli inserzionisti si è rivelato un flop drammatico. Dire che gli ascolti sono al di sotto delle aspettative o delle medie di Rai1 sarebbe riduttivo e, complice la velocità della Rete, lo sberleffo nei confronti di questo programma è ormai diventato lo sport preferito di un numero crescente di internauti. Oggetto privilegiato degli strali legati al flop la bionda regina (o ex regina?) del nostro tubo catodico: sua Altezza del Tuca Tuca Raffaella Carrà.La buona Raffa, anche questo va detto, fino ad oggi nella sua lunga carriera televisiva ne ha sbagliate veramente poche e negli ultimi due anni era riuscita in un rilancio di immagine incredibile sedendosi sulla poltrona di coach di The Voice.  Cosa è successo allora?

Semplicemente, come accade a chi è molto meno esperto di lei, si è fatta prendere la mano dal suo ego. La bionda Raffaella ha voluto creare uno show auto celebrativo ed auto referenziale cercando di farlo passare come altro.Come spesso accade, a lei che è la capitana della squadra vanno tutte le critiche che, però sarebbe più corretto ridividere equamente fra tanti. A cominciare da chi assieme a lei ha scelto il cast. Pessimi i giudici, insensati e fuori posto, imbarazzanti gli aspiranti concorrenti adatti, come qualcuno ha già scritto… CONTINUA A LEGGERE SU BEHIND REPUTATION

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter