InversamenteLa Festa del Papà è per veri padri

«L’inglese all’antica, come mio padre, vendeva case per guadagnarsi da vivere, ma riempiva di se stesso la casa in cui viveva» lo ha scritto uno dei miei autori preferiti, G.K. Chesterton che conti...

«L’inglese all’antica, come mio padre, vendeva case per guadagnarsi da vivere, ma riempiva di se stesso la casa in cui viveva» lo ha scritto uno dei miei autori preferiti, G.K. Chesterton che continua così: «Ho imparato ad amare il veder fare le cose: non il meccanismo che alla fine presiede alla fabbricazione, ma le mani che fanno. Di Dio stesso non si può esprimere un’idea più grandiosa, Egli fa le cose».

Nel percorso di Inversamente alla ricerca del padre la Festa del Papà è un giorno speciale. E festeggiarla con Chesterton è il massimo. Come pure con alcuni amici padri – ché essere ‘papà’ non basta, serve essere ‘padre’ – che qui hanno raccontato in tre parole il senso quotidiano della loro paternità.