Notes da (ri)vedereLa scrittura in chiave SEO è uno strumento fondamentale per il web

Scrivere articoli in chiave SEO è fondamentale quando lavoriamo per il web. Cosa significa il termine SEO? È un acronimo conosciuto in inglese come Search Engine Optimization che in italiano viene tradotto come l’ottimizzazione per i motori di ricerca. Questa tecnica applicata all’ambiente web rappresenta il processo di miglioramento di un sito per aumentarne la visibilità, quando le persone cercano prodotti o servizi relativi all’attività commerciale presente su Google, Bing e altri motori di ricerca. Più è in evidenza la visibilità delle pagine nei risultati di ricerca, maggiore è la probabilità che attiri l’attenzione a clienti potenziali ed esistenti verso l’attività commerciale. Questo è il motivo fondamentale per cui coloro che hanno intenzione di investire e di puntare nel settore del web marketing devono avere un’idea di quali strumenti SEO  utilizzare per migliorare il posizionamento sui motori di ricerca. Naturalmente se si decide di creare un sito a scopo commerciale, di vendita e di promozione, curare i dettagli fondamentali della SEO diventa una questione vitale e fisiologia per la vita del sito stesso.

Come funziona la SEO?

I motori di ricerca come Google e Bing utilizzano i bot per eseguire la scansione delle pagine sul web, passando da un sito all’altro, al fine di raccogliere le informazioni su queste pagine e inserirle all’interno di un indice. Pensiamo all’indice come a una gigantesca biblioteca in cui un bibliotecario può richiamare un libro (o una pagina web) per aiutarci a trovare esattamente quello che stiamo cercando in quel momento. Tutto quello che avviene nel mondo del web è l’equivalente digitale e virtuale di aspetti che sono già presenti nella vita di tutti i giorni. Lo stesso vale per la SEO, giacché l’ottimizzazione dei motori di ricerca è funzionale e utilissima per scopi promozionali, commerciali e di visibilità del sito internet. È utile sottolineare che gli algoritmi analizzano le pagine nell’indice, tenendo conto di centinaia di fattori o segnali di ranking, per determinare l’ordine in cui le stesse pagine dovrebbero apparire nei risultati di ricerca per una determinata query. Nella nostra analogia con la biblioteca vale per quel genere di addetto bibliotecario, capace di ricordare a menadito ogni singolo libro presente, assicurando ogni risposta di tipo funzionale utile per dare un riscontro alle nostre domande. I nostri fattori di successo SEO possono essere considerati proxy per aspetti dell’esperienza utente. È il modo in cui i bot di ricerca stimano esattamente quanto bene un sito web oppure una pagina web può fornire al ricercatore ciò che sta cercando. A differenza degli annunci di ricerca a pagamento, non è possibile pagare i motori di ricerca per ottenere classifiche di ricerca organiche più elevate, il che significa che gli esperti SEO devono impegnarsi sul serio per effettuare una campagna efficace e funzionale. La qualità dei contenuti e la ricerca delle parole chiave sono fattori strategici per l’ottimizzazione dei contenuti che avvengono attraverso gli strumenti SEO dove la scansione e la velocità sono fattori importanti per l’architettura del sito stesso. Sono invece da evitare e quindi da escludere le cosiddette scorciatoie e tutti quei trucchi che potrebbero essere stati sufficienti a garantire un buon posizionamento ai tempi in cui i metodi dei motori erano molto meno sofisticati. Questi potrebbero ancora risultare efficaci e funzionare per un breve periodo, almeno fino a quando non verranno scoperti, penalizzando però il nostro sito. Ecco perché è consigliabile evitarli. Gli algoritmi di ricerca sono progettati per far emergere pagine pertinenti e autorevoli e fornire agli utenti un’esperienza di ricerca efficiente. L’ottimizzazione del nostro sito e dei nostri contenuti tiene conto di questi fattori e può aiutare le pagine a posizionarsi più in alto nei risultati di ricerca.

Perché la SEO è importante per il marketing?

La SEO è una strategia fondamentale del marketing digitale perché le persone conducono milioni di ricerche ogni anno, spesso con intenti commerciali per trovare informazioni su prodotti e servizi. La ricerca è spesso la principale fonte di traffico digitale per i marchi e integra altri canali di marketing. Una maggiore visibilità e un posizionamento più elevato nei risultati di ricerca rispetto alla concorrenza possono avere un impatto materiale sui tuoi profitti. Tuttavia i risultati della ricerca si sono evoluti negli ultimi anni per fornire agli utenti risposte e informazioni più dirette, le quali hanno maggiori probabilità di mantenere gli utenti sulla pagina dei risultati invece di indirizzarli ad altri siti web. In sintesi, la SEO è il fondamento di un ecosistema di marketing olistico. Quando capiamo cosa vogliono gli utenti del sito web, potremo implementare questa conoscenza nelle nostre campagne, sia a pagamento sia organiche, per il sito web, incluse quelle effettuate tramite social media e altri strumenti volti a veicolare attenzione e traffico organico sul portale web.

Francesco Fravolini

Non si interrompe un’emozione, figuriamoci la Soncini!

X

Linkiesta senza pubblicità, per gli iscritti a Linkiesta Club

Iscriviti a Linkiesta Club