BabeleAssicurazione per la casa e per la famiglia: cosa comprende?

Quando si sottoscrive un’assicurazione sulla casa, non è sempre facile capire cosa comprenda e quale sia quella più adatta alle nostre necessità.

Per questo motivo, cercheremo di semplificare suddividendo i contenuti dei più diffusi pacchetti assicurativi in due macrocategorie: ciò che può essere compreso nella copertura assicurativa e ciò che generalmente non è compreso.

Copertura assicurativa: cosa comprende normalmente?

I contratti assicurativi sono in genere suddivisi nelle seguenti sezioni: Incendio e altri danni alla casa; Furto; Responsabilità civile verso terzi Tutela Legale e Assistenza.

Per quanto riguarda la sezione “Incendio e altri danni alla casa”, questa generalmente copre i danni causati da incendio, esplosione o scoppio. Sono previste garanzie aggiuntive, tra le quali: fenomeno elettrico, fuoriuscita d’acqua condotta, eventi atmosferici, terremoto e alluvione.

La sezione “Furto” copre quanto sottratto in caso di furto, rapina o estorsione. Sono previste garanzie aggiuntive, tra le quali: furto di gioielli e valori in cassaforte e guasti causati dai ladri. In alcuni casi la garanzia furto include anche una garanzia specifica che tutela anche opere d’arte, strumenti musicali e oggetti di antiquariato nel caso vengano sottratti o rovinati.

La sezione “Responsabilità civile verso terzi” ti assicura la copertura nel momento in cui si cagionino involontariamente danni a terzi.

All’interno dell’assicurazione per la casa, inoltre, sono previsti alcuni importanti servizi di assistenza e tutela legale, i quali offrono: l’assistenza legale necessaria per difendere i propri interessi e quelli del nucleo familiare in relazione ai rischi su internet; una Centrale Operativa dotata di un network di specialisti per emergenze domestiche disponibile 24 ore su 24, 365 giorni all’anno; un’estensione di garanzia per elettrodomestici e dispositivi, un checkup tecnico dell’abitazione nonché accesso ad un network di fornitori convenzionati.

E per i nostri amici a quattro zampe? Anche per loro esistono garanzie specifiche che rientrano nell’assicurazione sulla casa, per coprire i danni che questi possono causare ad altre persone, alle loro cose e ad altri animali. Sono inoltre incluse sia l’assistenza legale in caso di controversie per danni subiti dall’animale o da lui cagionati, sia le spese veterinarie nel caso si rendesse necessario un intervento chirurgico.

Copertura assicurativa: cosa è escluso?

Per quel che invece riguarda tutto ciò che non è coperto dall’assicurazione sulla casa, si ricorda che la copertura non è da considerarsi valida per i beni non assicurati e per le garanzie non acquistate. Ad essere inoltre esclusi dalla copertura assicurativa sono sempre i danni commessi con dolo dall’Assicurato.

Per ognuna delle sezioni analizzate nel precedente paragrafo, sono previste delle specifiche esclusioni.

Per quanto riguarda la sezione “Incendio e altri danni alla casa, sono generalmente esclusi alcuni eventi catastrofali come – per esempio – le mareggiate.

Per la sezione “Furto”, sono esclusi dalla copertura il dolo o la colpa dei collaboratori domestici. Così come, in caso di danni ad opere d’arte o a strumenti musicali, non è in alcun modo contemplato il restauro da parte di personale non specializzato.

La sezione “Responsabilità civile verso terzi” prevede delle esclusioni dalla copertura se i danni sono causati da animali considerati “non domestici”.

Per quel che invece riguarda  la sezione Tutela Legale, ad essere escluse dalla copertura assistenziale generalmente sono le controversie che coinvolgono personaggi pubblici e le controversie riguardanti acquisti tramite aste online. Per quanto riguarda la sezione assistenza invece solitamente sono esclusi gli interventi richiesti a seguito di interruzione della fornitura di energia elettrica da parte dell’Ente erogatore e le spese per riparazioni eseguite da ditte non autorizzate dalla Centrale Operativa.

Infine, anche i servizi di copertura assicurativa dedicata agli animali prevedono alcune importanti limitazioni come, per esempio, la mancata copertura di danni causati da cani non iscritti all’anagrafe canina e non dotati di microchip. Inoltre, non sono assicurabili gli animali di età inferiore ai 6 mesi e maggiore dei 10 anni, così come non è prevista la copertura delle spese relative ad un animale non sottoposto alle vaccinazioni obbligatorie o le spese derivanti da malattie già esistenti all’inizio dell’assicurazione.