Vegetariani contro vegani: i 7 milioni di italiani che non mangiano carne

Vegetariani vs vegani. Gli uni dicono no a carne e pesce. Per gli altri non basta. Ed escludono dalla tavola anche latte, uova, formaggi, miele… In tutto, secondo Nielsen, in Italia sono circa 7 milioni. Ma quali sono le motivazioni dietro a queste scelte alimentari? E basterebbero i vegetali se ...

Vegetariani 0
17 Agosto Ago 2012 1845 17 agosto 2012 17 Agosto 2012 - 18:45

Vegetariani e vegani a confronto. Gli uni dicono no a carne e pesce e sì ai derivati animali, gli altri escludono dalla tavola tutto quello che ha a che fare con gli animali. In tutto, secondo Nielsen, gli italiani che hanno scelto una dieta vegetariana o vegana sono circa 7 milioni. Ma quali sono le motivazioni? E basterebbero i vegetali se tutti smettessimo di mangiare carne? Ne abbiamo parlato, in una intervista doppia, con Carmen Nicchi Somaschi, presidente della Associazione vetegariana italiana e Marina Berati, vegana convinta e membro della Società scientifica di nutrizione vegetariana. Che dice: «Essere vegetariani non basta».  

Anzitutto, si dice vegetarismo, vegetarianismo o vegetarianesimo?
◐ Vegetariano:
Vegetarismo è certamente il più immediato.
◑ Vegano: Vegetarismo o scelta vegetariana. Sono più semplici. 

In che cosa consiste la dieta vegetariana?
◐ Vegetariano: Consiste nell’esclusione dall’alimentazione di tutto ciò che prevede l’uccisione degli animali. Dalla carne al pesce, ma anche gli insaccati, i molluschi, il caviale o le altre uova che prevedono l’uccisione dell’animale. 

In che cosa consiste la dieta vegana?
◑ Vegano: Dieta vegana significa non mangiare animali né i loro prodotti, quindi niente latte, niente uova e niente miele. Perché negli allevamenti dopo cinque anni anche la mucca da latte finisce al macello. Stessa cosa con le galline dopo due anni. Non può esistere allevamento senza macellazione successiva.

Che tipo di motivazioni ci possono essere dietro una scelta di questo tipo?
◐ Vegetariano: 
Molte! Si tratta di coerenza ed etica: chi ama gli animali non li mangia; chi è pacifista si disarma pure a tavola; l’ecologista sa che il consumo di carne inquina; chi vuole abolire la fame del mondo in modo responsabile sa che con quello che mangia un onnivoro si sfamano 10 vegetariani e 20 vegani; chi tiene alla propria salute sa che una sana alimentazione vegetariana o vegana mantiene in forma.
◑ Vegano: Le motivazioni vegetariane o vegane sono le stesse. A partire dall’impatto ambientale: tutti gli allevamenti, anche quelli biologici, hanno un forte impatto ambientale e sono fonte di un grande spreco di risorse (suolo, acqua, energia). Quindi essere vegetariani non basta. Il tipo di allevamento non cambia nulla, nè dal punto di vista della scelta etica nè dal punto di vista ambientale. L’umanità è sempre stata vegan fino a pochi decenni fa: la carne, i formaggi e le uova erano beni di lusso, che si mangiavano poco. E poi ci sono anche motivazioni legate all salute: una alimentazione a prevalenza vegetariana previene tumori e malattie cardiovascolari. 

La scelta vegetariana o vegana viene spesso reputata una difficile o complicata. Molti pensano che rinunciare a mangiare carne richieda molto tempo per fare la spesa e cucinare. È così?
◐ Vegetariano: 
No! è solo un modo errato di pensare, basta avere come riferimento la nostra tradizionale dieta mediterranea in chiave vegetariana o vegana. Non considero l'essere vegetariana una rinuncia ma una scelta!
◑ Vegano: Non è così. Ci sono moltissime ricette vegane tra cui scegliere. Basta superare lo scoglio iniziale del cambiamento di abitudini iniziale, cosa che dura poche settimane. Poi è semplice: si sostituisce quella rosa di cento piatti che mangiavamo prima con altre cento pietanze. Certo, c'è uno sforzo di creatività, ma c'è anche un risparmio sul carrello della spesa in termini monetari. Ho calcolato che con il mio menù vegan risparmio il 30% alla settimana rispetto a un menù onnivoro. 

Nei giorni scorsi si è molto discusso di un editoriale pubblicato sul sito della Bbc, secondo cui, continuando a mangiare così tanta carne, entro il 2050 nei nostri piatti finiranno gli insetti, poiché la carne sarà sempre di meno, diventerà un bene di lusso e costerà sempre di più. L'aumento del prezzo della carne, come prospettato, potrebbe essere uno stimolo per la "conversione" al vegetarismo?
◐ Vegetariano:
La storia ci dimostra quanto le previsioni siano discutibili. La carne già ora è un bene di lusso, pagato a caro prezzo dalle popolazioni povere, e dagli animali. Eliminare la carne è il mezzo più logico per salvaguardare il nostro pianeta, solo una convivenza pacifica può darci un futuro dignitoso per tutti. La coerenza è la scelta vincente. Non cambierei mai un ottimo piatto di pasta e fagioli con in piatto di insetti. La dieta mediterranea consapevole (cioè vegetariana) è il nostro futuro e non gli insetti. 
◑ Vegano: Certo che spero che il prezzo della carne aumenti. Oggi il prezzo è artificiosamente basso, grazie ai sussidi continui che vengono erogati agli allevatori. Ma se nel costo della carne mettessimo anche i danni che gli allevamenti provocano all'ambiente, allora le bistecche dovrebbero costare il doppio. Non so se ci si arriverà. In ogni caso agli insetti preferirei certamente un'insalata.  

Expo Banner

La produzione della carne in vitro da cellule staminali bovine, come si sta sperimentando in Olanda all'università di Maastricht, potrebbe essere una soluzione agli allevamenti intensivi e alla uccisione degli animali? E in quel caso, un vegetariano mangerebbe la carne?
◐ Vegetariano: 
No! Gli allevamenti intensivi non sono indispensabili. Perché si ha la necessità di trovare la soluzione a qualcosa che non serve? Siamo vegetariani per scelta e abbiamo scoperto che si può vivere senza carne. Perchè trovare una via di uscita che soddisfa solo dei falsi miti? La scienza umana troppo spesso ha fallito, mi affido alla natura. Anche se a volte agli occhi degli uomini sembra crudele, in realtà, se lasciata fare, è una forza riequilibratrice. 
◑ Vegano: Un vegano non mangerebbe mai una bistecca, anche se in vitro. È molto più buono un piatto a base di vegetali. Ci sono i cibi a base vegetale che imitano nella forma i prodotti a base di carne. Ecco, tra la carne in provetta e queste imitazioni, preferisco le imitazioni. Non trovo che sia necessario mangiare la carne. 

In alcuni alimenti, o anche nei farmaci, sono presenti gelatine di origine animale. Esiste chiarezza sulla composizione dei prodotti o una certificazione che garantisca "l'integrità vegetariana" del prodotto? 
◐ Vegetariano: 
Difatti non esiste chiarezza, ed è per questo che noi dell'Associazione vegetariana italiana da anni certifichiamo i prodotti con controlli attendibili e non accettiamo autocertificazioni, cercando sempre dei certificatori indiscutibili al di sopra delle parti come garanti. A settembre, al salone internazionale del biologico e del naturale di Bologna, in occasione del nostro sessantesimo anniversario, presenteremo un progetto per garantire l'integrità dei prodotti vegetariani. 
◑ Vegano: La certificazione dell'integrità vegetariana è molto poco diffusa. Ma basta leggere la lista degli ingredienti degli alimenti, che è obbligatoria. Non credo che sia necessaria una certificazione. 

Quanti sono i vegetariani in Italia?
◐ Vegetariano:
Secondo Nielsen siamo circa 7 milioni.
◑ Vegano: Non credo alle statistiche. C'è chi dice di essere vegetariano anche mangiando pesce e invece non è così. Certo è che la tendenza è in aumento. 

Alcuni scelgono di diventare vegetariani o vegani per dimagrire. Ma si dimagrisce non mangiando carne?
◐ Vegetariano:
Ci sono alcuni che fanno una scelta vegetariana per dimagrire. E questi dico di andare da un nutrizionista e non di fare una scelta del genere per questo motivo. La dieta vegetariana può essere un valido contributo contro l'obesità, anche perché si impara a mangiare molti cibi crudi, ma chi è molto goloso continua lo stesso a non essere perfettamente in linea. 
◑ Vegano: L'incidenza dell'obesità tra i vegani è minore. Certo, se mangi dieci pacchi di pasta al giorno ingrassi lo stesso, ma in genere la quantità di grassi in una dieta a base di vegetali è minore, perché ti dà più sazietà con meno calorie. La tendenza è che un vegano ha un peso medio minore rispetto agli onnivori, ma c'è anche chi passando al vegetarismo mette su qualche chilo. 

Se aumenterà il consumo di verdure e frutta, basteranno per tutti?
◐ Vegetariano: 
Si, il terreno che viene usato impropriamente per cibare gli animali destinati ai macello, potrà essere usato per produrre cibo destinato a noi umani come cereali, legumi, verdura e frutta. Ci sfamiamo tutto il mondo e ne avanza pure. 
◑ Vegano: Sì, se per assurdo chiudessimo tutti gli allevamenti entro cinque anni non ci saranno più animali da allevamento e si libererà una quantità di terreno enorme. 

E la tecnologia Ogm, che permette la produzione su larga scala dei vegetali, può sposarsi con la filosofia vegetariana?
◐ Vegetariano: 
Siamo contrari agli Ogm, perché fanno parte di una politica inutile per il futuro della terra. Non solo non può sposarsi con la nostra filosofia ma non accettiamo prodotti Ogm nella nostra certificazione. La manipolazione genetica, a parer mio, è un abuso di potere sulla natura. 
◑ Vegano: Non condivido la produzione di alimentazioni Ogm. La necessità di coltivazioni Ogm deriva dalla presenza di allevamenti, per i quali c'è bisogno di grandi quantità di mangimi. Senza allevamenti, non avremo neanche bisogno di Ogm. 

Expo 2015 sarà dedicato all'alimentazione. Quanto può essere importante un evento del genere per diffondere la cultura vegetariana?
◐ Vegetariano: 
È un tema che ci tocca molto, è importantissimo e siamo pronti a collaborare in merito. 
◑ Vegano: Sarà certamente una occasione utile per diffondere questo tipo di informazione.

Expo Pre

Potrebbe interessarti anche