E l’ultimo spenga la luce

E l’ultimo spenga la luce

«Ormai siamo al dibattito surreale. Mentre si cercano ancora i fantomatici autori di una lettera, senza data e senza firme, forse scritta qualche settimana fa e data come polpetta fresca da inserire in un dibattito politico contro il Pdl autorevoli esponenti del Partito democratico si lasciano andare a commenti sulla lettera stessa, senza avere certezza della sua esistenza, senza conoscere la faccia del suo estensore, senza conoscere quante e quali firme sarebbero state apposte». Maurizio Bernardo, tesoriere del gruppo parlamentare del Pdl.