La terza Repubblica può nascere anche senza Gabriella Carlucci

La terza Repubblica può nascere anche senza Gabriella Carlucci

Ringraziamo sentitamente l’onorevole Gabriella Carlucci se, con il suo improvviso passaggio dal Pdl all’Udc, ha contribuito alla fine del ciclo politico e al ricambio della classe dirigente che auspichiamo. Proprio perchè auspichiamo un cambiamento della nostra classe politica, tuttavia, sarebbe bello se l’Onorevole Casini non stesse promettendo, per il futuro, posti in parlamento alla Carlucci e agli altri che passano da lui.Una nuova classe dirigente ci interessa, e molto. Vogliamo una nuova offerta politica fatta di idee diverse tra loro, di competenze e di discussioni anche accese. Il passato della Seconda Repubblica, che arriva alla Terza dopo aver risciacquato i panni nella Prima appena prima del naufragio, invece, ce lo risparmiamo assai volentieri.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta