L’ex capo del Mossad: “La guerra contro l’Iran è una follia”

L’ex capo del Mossad: “La guerra contro l’Iran è una follia”

Non è un pacisita. È un militare. “Ho servito Israele da militare per 44 anni”. La sua contrarietà all’intervento in Iran è dunque motivata dall’interesse d’Israele e dalla valutazione attenta “delle conseguenze che Israele pagherà per questo attacco”. “Non voglio trovarmi un giorno di fronte ai miei nipoti che mi chiedono conto, che mi domandano se io ho fatto quanto in mio potere per evitare questo errore, e non avere nulla da dire”.

Dagan, uomo di armi e intelligence, sottolinea che “non si sa mai quando finiscono le guerre”, e che un controattacco iraniano trascinerebbe l’intero Medioriente in una guerra regionale, con conseguenze devastanti. Soprattutto, nella lunga intervista rilasciata a CBS, l’ex capo del Mossad mostra una certezza: se l’Iran vuole l’atomica l’avrà anche se Israele attacca. 

Clicca e guarda un estratto dell’intervista rilasciata ieri sera a Cbs da Meir Dagan.