Prima scattare, poi mettere a fuoco? Da oggi è possibile

Prima scattare, poi mettere a fuoco? Da oggi è possibile

A prima vista, più che una macchina fotografica, sembra un piccolo cannocchiale. Ma Lytro, l’ultima frontiera della fotografia digitale, sta facendo discutere più per le sue caratteristiche interne che per il suo aspetto esteriore. Perché? Perché fa qualcosa che tutte le altre macchine fotografiche non fanno e non hanno mai fatto: è in grado di mettere a fuoco l’immagine dopo che è stata scattata.

Com’è possibile? Lytro abbina un sensore modificato ad un software appositamente creato, che memorizza un numero di informazioni maggiore rispetto alle macchine fotografiche abituali. Il risultato è una fotografia più ricca, che contiene più informazioni rispetto ad un’immagine normale. Questo permette all’utente di interargire con essa anche dopo lo scatto. Lytro definisce le sue foto “fotografie viventi”. Eccone un esempio (clicca sul punto che vuoi mettere a fuoco):

Ovviamente, non si tratta di una macchina in grado di fornire fotografie professionali. Il suo utilizzo è semplificato al massimo – ha solo due bottoni e un tasto scorrevole per lo zoom, che raggiunge gli 8x – ed è classificabile come una macchina “punta e scatta”. Rapidità d’uso, immediatezza, possibilità di mettere a fuoco “a posteriori” sono i suoi punti di forza, a fronte di innumerevoli limiti tecnici e di utilizzo legati alla scarsità di opzioni gestibili dall’utente.

Non solo il fuoco regolabile ex-post: l’azienda produttrice di Lytro ha fatto sapere che sta lavorando a nuove funzioni di interazione con l’immagine. Una delle più rivoluzionarie sarà legata alla scelta della prospettiva. Ovvero prima scatteremo, poi potremmo decidere l’angolatura e l’inquadratura della foto.

Provocazioni o invenzioni geniali? E soprattutto, si tratta di innovazioni che avranno un seguito nel mondo della fotografia? I puristi dello scatto si indignano, sottolineando che “così chiunque può diventare un fotografo”. Per ora non sono disponibili dati sulle vendite di Lytro, in commercio già da qualche mese. Solo in futuro capiremo se il mercato gli avrà dato ragione oppure no.

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter