Ecco il telefonometro, l’Agenzia delle entrate raccoglierà dati sui telefoni di tutti

Ecco il telefonometro, l’Agenzia delle entrate raccoglierà dati sui telefoni di tutti

D’ora in poi la banca dati del Fisco raccoglierà anche i dati sulle utenze telefoniche. Gli operatori di telefonia dovranno comunicare non solo i contratti con la clientela business (imprese e professionisti) ma anche quelli con i privati. E non solo dei fissi, ma pure cellulari e smartphone: il credito della telefonia mobile acquistato finirà nel cervellone dell’Anagrafe tributaria. È quanto prevede il provvedimento n. 2012/10563 dell’Agenzia pubblicato giovedì 19 aprile. Il flusso più corposo di dati richiesto ai gestori spiega un termine più ampio per la comunicazione delle informazioni relative al 2011: ci sarà tempo fino al prossimo 1° ottobre (il termine del 30 settembre previsto dal provvedimento cade, infatti, di domenica e slitta automaticamente dal giorno successivo). Mentre a partire dal prossimo anno in poi la deadline sarà il 30 aprile.