Nel mondo di Renata, dove la “questione etica” vale (quasi) quanto la poltrona

Nel mondo di Renata, dove la “questione etica” vale (quasi) quanto la poltrona

“La democrazia funziona così, ve ne dovete fa’ una cazzo di ragione”. L’avete riconosciuta: Renata Polverini. Si è dimessa? Non si è dimessa? Ah, sarebbe un “non ancora ma prima o poi la cosa precipita.” I pm indagano, Fiorito tira un sacco. Ok, facciamo che delle dimissioni di Renata riparliamo quando sono ufficiali?

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta