E da Twitter spariscono i messaggi del Papa

Tech it easy

Google: ecco come funziona la ricerca

Google svela alcuni dei suoi segreti. Da oggi, attraverso un sito chiamato “Inside Search”, possiamo apprendere “dall’interno” come funziona il motore di ricerca più famoso del mondo. Seguendo l’intero percorso di una ricerca web, ad esempio, riusciamo a carpire qualche elemento in più sul funzionamento del mitico algoritmo dietro cui si cela il grande successo di Big G. Interessante il contatore posto a fondo pagina, che ci aggiorna di secondo in secondo sul numero di ricerche effettuate attraverso Google. (link)

Groupon: il Ceo Andrew Mason la prende con ironia

“Dopo quattro anni e mezzo intensi e bellissimi come CEO di Groupon, ho deciso che vorrei spendere più tempo con la mia famiglia. Scherzo – mi hanno licenziato oggi”: comincia così il post di commiato scritto da Andrew Mason, ormai ex CEO di Groupon, licenziato “a freddo” il 28 febbraio scorso. Celebrato da Time con un articolo dal titolo “L’ascesa e la caduta dell’Enfant Terrible della tecnologia”, Mason ha saputo in pochi anni trasformare Groupon da una startup ad un’azienda di successo globale. Le perdite dell’ultimo periodo (81 milioni di dollari nell’ultimo quarto), hanno però spinto la proprietà ad effettuare un cambio al vertice. (link

Twitter: cancellati i tweet del Papa

Dopo aver abbandonato San Pietro in elicottero, Benedetto XVI ha lasciato anche Twitter. Giusto il tempo di cancellare le poche decine di tweet pubblicati in questi mesi, e di sostituire il nome dell’account da “Benedict XVI” a “Sede Vacante”. Tutte le frasi scritte dal Pontefice, comunque, non sono andate perdute: sono state archiviate sul sito del Vaticano. Il profilo @pontifex, invece, rimarrà in attesa della prossima fumata bianca. (link)

Facebook compra Microsoft Atlas

Se n’è parlato per mesi, da ieri è ufficiale: Facebook ha acquistato Microsoft Atlas, piattaforma pubblicitaria che verrà utilizzata per misurare l’efficacia dell’advertisting sul social network e sui siti partner. Secondo alcune indiscrezioni, la cifra spesa da Zuckerberg per l’acquisizione potrebbe aggirarsi tra i 30 ed i 50 milioni di dollari, comunque molto meno rispetto a quanto sborsato dalla stessa Microsoft nel 2007 ad aQuantitative per rilevare Atlas: 6 miliardi di dollari, una cifra che la stessa azienda ha recentemente definito “soldi buttati”. (link

Macchine del futuro: ce le stamperemo in casa

Urbee 2 è l’ultimo progetto del visionario ingegnere-programmatore Jim Kor. Si tratta di una macchina da due posti e tre ruote, che vorrebbe diventare la “city car” perfetta nelle città del futuro. La vera novità riguarda però il metodo di costruzione della macchina – secondo Kor, infatti, il veicolo può essere stampato direttamente a casa, grazie ad una stampante 3D. Stampare la Urbee 2, secondo quanto calcolato da Wired, richiederebbe circa 2500 ore di lavoro. (link

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter