Caro Grillo, il parlamento è sovrano sempre

Pericolose incoerenze a cinque stelle

Caro Beppe Grillo, facci un po’ capire. Il Parlamento è sovrano sempre o non lo è mai. Non puoi dire un giorno che può lavorare anche senza governo, appunto perchè è sovrano, e un altro sostenere che se poi decide una cosa che non ti piace (reincaricare Giorgio Napolitano) compie un pericoloso golpe. Non mistifichiamo. La casta è la casta, ci mancherebbe. L’immobilismo è snervante. Questa classe dirigente ha evidentemente fallito altrimenti non ti saresti gonfiato di voti all’inverosimile, nessuno ormai lo nega. In fondo dovresti ringraziarli. Di più. La Seconda Repubblica ha proprio fallito. Lo abbiamo scritto più volte, dati alla mano. Ma il populismo “sfasciacarrozze”, irresponsabile, che tu proponi, è una scorciatoia pericolosa e non è la soluzione. E poi le parole sono pietre, da uomo di comunicazione dovresti saperlo. Evocare marce sinistre, evocare golpe, chiamare milioni di italiani in piazza contro il palazzo d’inverno, immaginare di incarnare in monopolio la volontà del popolo, riabilita pagine buie e vellica gli istinti peggiori. Meglio parlare di Gargamella e del “nano” di Arcore…