E pure i grillini si beccarono il Tapiro di Striscia

Il giurista difese Franco Frattini da un fuorionda del programma di Ricci

«Stasera a Striscia la Notizia Moreno Morello consegna il Tapiro bianco ai due deputati del Movimento 5 Stelle Filippo Gallinelli e Silvia Benedetti perché il loro gruppo ha indicato Stefano Rodotà come candidato al Quirinale». Il comunicato della redazione della trasmissione satirica di Canale5 non lascia spazio all’immaginazione. Pure i grillini si sono beccati un bel tapiro.

Forse sarebbe stato meglio consegnarlo ai capigruppo Vito Crimi e Roberta Lombardia per le numerose gaffes, ma tant’è. La trasmissione di Antonio Ricci contesta a M5s l’appoggio a Rodotà. Il giurista nel1998 quando era garante della privacy, giudicò lesivo della privacy un fuorionda trasmesso da Striscia in cui Franco Frattini e Pierluigi Borghini (allora deputati di Forza Italia) offendevano gli alleati del Ccd. 

«A Rodotà venne consegnato il Tapiro d’oro perché illustri direttori di giornali (da Claudio Rinaldi a Giulio Anselmi, da Ezio Mauro a Ferruccio De Bortoli) si schierarono con Striscia contro l’ignobile censura. Lo stesso Rodotà è stato indicato proprio da Beppe Grillo in un blog del 2011 come uno dei pensionati d’oro della casta (è stato eletto ben quattro volte in Parlamento) e ha raccomandato la figlia Maria Laura nella sua prima avventura giornalistica. Infine, venne addirittura chiamato “garante della Telecom” perché ne difese alcune decisioni a danno degli utenti. Insomma, tutti comportamenti in netto contrasto con i principi del Movimento 5 Stelle». E avanti così…