Elezioni, Alemanno “regala” Bolt ai dipendenti comunali

Panem et circenses

Il 15 maggio, a poche settimane dal primo turno del voto nella Capitale, il sindaco uscente Gianni Alemanno attaccava duramente il candidato del centrosinistra Ignazio Marino apostrofandolo come l’Achille Lauro del Terzo Milennio: «Ignazio Marino cerca di raccattare consensi facendo come Achille Lauro che negli Anni ’50 prometteva un chilo di pasta in cambio del voto». 

Oggi, a due giorni dal ballottaggio, scopriamo che l’assessore allo sport Alessandro Cochi avrebbe offerto agli oltre 25 mila dipendenti di Roma Capitale un biglietto a testa per assistere gratuitamente al Golden Gala di atletica leggera. Gli impiegati del Comune, semplicemente mostrando il loro tesserino, potranno assistere in Curva sud alla falcata di Usain Bolt. 

Insomma un regalo ai dipendenti del Comune, a due giorni dal ballottaggio, somiglia molto ad Achille Lauro. O no, sindaco Alemanno?

Le newsletter
de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter