La condanna di Del Turco e il silenzio del Pd

Sanitopoli abruzzese

Tutti zitti. Salvo pochissime eccezioni – è il caso di Franco Marini – nel Partito democratico si preferisce far finta di niente. Solo ieri Ottaviano Del Turco è stato condannato a nove anni e sei mesi di reclusione per la Sanitopoli abruzzese. Eppure dalle parti di Largo del Nazareno sembra non sia successo nulla. Non ci sono parole di vicinanza né di condanna. Strano, perché oltre ad essere stato esponente di primo piano del Partito socialista e ministro delle Finanze, nella sua lunga carriera Del Turco è stato uno dei protagonisti nella vita del Pd e della Cgil. La stessa Cgil guidata fino a tre anni fa dall’attuale segretario democrat Guglielmo Epifani.

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter