L’Udinese regala sponsorizzazioni alle aziende in crisi

In palio visibilità gratis per tre gare

I piccoli imprenditori italiani possono combattere la crisi grazie a una curiosa iniziativa in arrivo dalla Romania. Non si tratta di delocalizzare in qualche sperduto villaggio dell’Est Europa. Piuttosto di sponsorizzare a costo zero una delle principali squadre della serie A.

Il merito va a un’intelligente trovata della Dacia. La nota casa automobilistica rumena del gruppo Renault, sponsor dell’Udinese calcio. Da ieri l’azienda è pronta a cancellare per alcune partite il proprio logo dalle maglie del club friulano e mettere in palio la sua visibilità. Il concorso si chiama “Sponsor day”. «Hai un’attività e vorresti rilanciarla con una pubblicità da serie A? – si legge sul sito internet dell’iniziativa – Per la prima volta lo sponsor di una squadra di serie A potresti essere tu». Per tentare la fortuna è necessario compilare un apposito form, presentando la propria impresa – magari corredata da una fotografia – e «spiegando in che modo la tua attività offre il miglior rapporto qualità-prezzo». 

Detto, fatto. I fortunati vincitori – a selezionare le migliori iniziative sarà un’apposita giuria – vedranno il proprio logo sulle maglie dell’Udinese durante tre partite del campionato in corso. «Il tuo nome – confermano alla Dacia – sarà visto da milioni di persone». Ovviamente l’iniziativa è rivolta solo ai piccoli imprenditori. Il regolamento è preciso: potrà partecipare «qualsiasi professionista e/o consulente in qualsiasi materia dotato di partita Iva individuale che non abbia superato un volume d’affari Iva, nell’anno 2012, superiore ad euro 100mila». E «qualsiasi ditta individuale, società di persone o società a responsabilità limitata (con capitale sociale non superiore ad euro 10mila) che abbia un massimo di tre dipendenti».

Parrucchieri di provincia e piccoli imprenditori sono avvertiti. Abbandonate le pagine degli annunci del quotidiano locale, presto potrebbero farsi pubblicità sulla maglia bianconera di Antonio Di Natale. Magari in un posticipo di Serie A. Unica accortezza: le domande dovranno essere presentate inderogabilmente entro le ore 10 del prossimo 7 ottobre.