Rassegna stampa seralePressnews, i fatti di giovedì 6 marzo

Rassegna stampa estera

Il meglio dei giornali stranieri sui fatti di oggi nel mondo – Giovedì 6 marzo

Ucraina

Chiuso il vertice dei leader europei riuniti a Bruxelles. I Paesi membri decidono di sospendere i negoziati con la Russia per un regime di concessione di visti più liberale; di fermare i negoziati su un nuovo accordo sulle relazioni Russia-Ue; di uscire da ogni preparativo per il G8 di Sochi. Qui il comunicato

In giornata gli Usa approvano nuove sanzioni: divieti di rilascio del visto per funzionari ucraini e russi «complici» delle minacce di integrità e sovranità territoriale all’Ucraina. Financial Times

Il Parlamento della Crimea vota all’unanimità l’annessione della Crimea alla Russia. E fissa per il 16 marzo un referendum per sancire l’unione e “ratificare” il voto del Parlamento. Guardian

Usa, Ue e il premier ucraino Yatsenyuk condannano l’illegittimità della decisione del Parlamento della Crimea. Obama interviene in serata con un discorso, esprimendosi contro la decisione della Crimea e condannando la presenza russa nella penisola come violazione della legge internazionale. La cronaca nel liveblogging della Bbc

Centrafrica, Onu chiede invio di 10.000 soldati

Ban ki-Moon, segretario generale delle Nazioni unite ha chiesto al Consiglio di sicurezza di rafforzare la presenza di forze armate straniere nella Repubblica centrafricana con l’invio di ulteriori 10.000 soldati per proteggere i civili. Continuano le violenze tra combattenti cristiani e musulmani. Al Jazeera

Tunisia, fine stato di emergenza

La Tunisia abbandona lo stato di emergenza introdotto allo scoppio della Primavera araba nel 2011. Al Jazeera

LETTURE SERALI

Ambienti di lavoro Perché al lavoro cerchiamo di riprodurre le stesse relazioni che abbiamo in famiglia (e perché è importante avere buone relazioni famigliari per lavorare bene)? Financial Times

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter