AcomeASorpresa, in economia l’Italia è meno sprecona di quanto si immagini

Contrariamente al sentire comune, l’Italia è il Paese ad aver registrato più avanzi primari dal 1995 in poi. Alcuni Paesi del Nord Europa farebbero bene a rivedere le proprie posizioni

Sponsorizzato daAcomeA SGR
denaro
Pixabay

Sull’idea di condivisione del debito che ha fatto da sfondo al dibattito in Europa sui coronabond, fa da sfondo il preconcetto che l’Italia sia un Paese “cicala”, ovvero che tende a sprecare le proprie risorse, piuttosto che accumularle, come fanno gli stati “formica”. In realtà, basta guardare alle statistiche sull’avanzo primario per rendersi conto che la realtà è molto diversa, e che l’Italia è in realtà tra i Paesi più virtuosi in ambito economico.

Vuoi sapere cos’è l’avanzo primario e perché l’Italia è tra i Paesi meno “spreconi” al mondo? Scoprilo su Risparmiamocelo.it

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta