Task force divisaL’economista Mariana Mazzucato non ha firmato il rapporto Colao

In audizione in Commissione Affari Europei la professoressa ha spiegato che il suo primo obiettivo è la “mission” assegnatole da Conte piuttosto che quello dell’unità operativa

Ted

Mariana Mazzucato, la nota economista designata a febbraio come consulente economico dal presidente del Consiglio, in audizione in Commissione Affari Europei ha ammesso di non avere firmato il rapporto Colao sulle misure di contrasto degli effetti economici del Covid-19.

Una conferma che arriva dopo le prime indiscrezioni di ieri sera. «Rispetto al perché non ho firmato il piano Colao, è perché mi sono dedicata molto più al lavoro sulla mission che abbiamo con una nuova squadra, con dei giovani, e siamo onorati di lavorare vicino al primo ministro» ha spiegato in Commissione Mazzucato.

Un giallo che aumenta le polemiche e le tensioni che il documento della task force ha creato in queste ore tra i componenti dell’esecutivo e gli economisti stessi.

Era stato il deputato del Partito democratico Filippo Sensi nel corso dell’audizione a chiedere della firma del piano alla Mazzuccato.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta