Calcio no stopNuove norme sulla quarantena: la Serie A non si ferma più

In caso di un contagiato fra giocatori e staff, va in isolamento solo il positivo che potrà scendere in campo con risultati negativi. Il resto della squadra sarà sottoposta a test e potrà continuare a giocare il resto del campionato

VINCENZO PINTO / AFP

Alla fine la proposta della Federcalcio ha avuto l’ok dal Comitato tecnico scientifico. Secondo le prime indiscrezioni, non scatterà la quarantena per l’intera squadra nel caso in cui uno dei giocatori o dei membri dello staff risulterà positivo.

Va in isolamento solo il positivo, il resto della squadra sarà sottoposta a test e il giocatore contagiato potrà ritornare in campo solo con risultati negativi. Il campionato non verrà interrotto.

Adottando il modello Bundesliga, il governo consentirà alla squadra di non fermarsi e al campionato di Serie A di proseguire fino alla fine senza l’utilizzo dell’algoritmo o con play-off e play-out (salvo il caso in cui dovesse verificarsi un grande numero di positivi).

La mattina della prima partita successiva al rilevamento di un positivo nel gruppo squadra (calciatore o collaboratore che sia), a tutti gli altri sarà fatto un tampone dall’esito rapido, di modo da riscontrare eventuali altre contagi.

Le newsletter
de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter