L’intellettuale della TvÈ morto il giornalista Sergio Zavoli

Aveva 96 anni ed era considerato uno dei maestri del giornalismo italiano. Dal 1980 al 1986 fu presidente della Rai, nel 2001 venne eletto al Senato nelle liste dei Democratici di Sinistra, nel 2006 nelle liste dell’Ulivo e nel 2008 e nel 2013 con il Partito Democratico

screenshot

È morto a 96 anni il giornalista Sergio Zavoli. Nato a Ravenna il 21 settembre del 1923, Zavoli ha iniziato la sua carriera da giornalista nel secondo dopoguerra a Radio Rai. Andò in seguito a lavorare in televisione, creando prima uno dei programmi sportivi più noti e longevi della televisione pubblica italiana: il Processo alla tappa, in cui veniva commentata la tappa quotidiana del Giro d’Italia.

Nella sua carriera si è poi dedicato a programmi di approfondimento storico-politico: nel 1972 realizzò Nascita di una dittatura, programma in sei puntate che raccontava l’ascesa del fascismo in Italia, e nel 1989 La notte della Repubblica, che raccontava invece “gli anni di piombo”, con interviste fino ad allora inedite a protagonisti del terrorismo di destra e sinistra.

Dal 1980 al 1986 fu presidente della Rai e nel 2001 venne eletto al Senato nelle liste dei Democratici di Sinistra. Venne poi rieletto nel 2006 nelle liste dell’Ulivo e nel 2008 e nel 2013 con il Partito Democratico.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta