Aveva 97 anniÈ morto Cesare Romiti, il manager d’Italia

Era malato da tempo. Considerato uno dei più importanti dirigenti italiani del Novecento, è stato a lungo amministratore delegato di Fiat e poi presidente di RCS

screenshot

Cesare Romiti, manager italiano a lungo amministratore delegato di Fiat e poi presidente di RCS, è morto a 97 anni dopo una lunga malattia. È stato uno dei più importanti manager italiani del Novecento.

Romiti nacque a Roma nel 1923. Era il secondo di tre fratelli e figlio di un impiegato delle Poste. Nel 1976 divenne amministratore delegato di Fiat con il sostegno del banchiere Enrico Cuccia. Dopo la fine dell’esperienza in Fiat Romiti fu tra le altre cose presidente della società finanziaria RCS Editori e poi, dal 2005 al 2006, presidente di Impregilo S.p.A., il principale gruppo italiano nel settore delle costruzioni e dell’ingegneria. Nel 2003 costituì la Fondazione Italia-Cina, della quale fu poi presidente onorario. Fino al luglio 2013 fu anche presidente dell’Accademia di Belle Arti di Roma.