La grafica EurostatLa Lettonia è il Paese con il più alto numero di morti per annegamento accidentale

Secondo l’Eurostat in tutta l’Unione europea circa 5100 persone sono decedute nel 2017 cadendo in una vasca da bagno, in piscina, al lago e in mare aperto, anche durante una semplice immersione. L’Italia è al terzultimo posto in classifica

Nei Paesi dell’Unione europea circa 5100 persone sono morte per annegamento accidentale e immersione. Secondo l’Eurostat il tasso più alto di decessi causati da una caduta in una vasca da bagno, in piscina, al lago e in mare aperto o in fiume è stato registrato in Lettonia, con 5,6 decessi ogni centomila abitanti, seguita da Lituania (4,8 morti), Estonia (3,2) e Romania (3).

Mentre il Lussemburgo non ha registrato alcun decesso seguita da Malta (0,4), Italia e Paesi Bassi (entrambi 0,5). Nel 2017 i tassi di mortalità erano più alti tra gli uomini rispetto alle donne. La differenza tra i tassi di morte tra uomini e donne è stata la più significativa in Lettonia (9,8 per gli uomini e 2,0 per le donne) e in Lituania (8,5 per gli uomini e 1,9 per le donne).

Leggi il rapporto completo sul sito di Eurostat