La grafica EurostatL’italiano è solo la quinta lingua più studiata dagli europei

In Romania il 98% degli alunni dell'istruzione secondaria superiore ha studiato due o più lingue straniere nel 2018. In Grecia solo l’1%. L’inglese è l’idioma più imparato (87%), seguito da francese (19%), tedesco e spagnolo (18%)

Nell’Unione europea, il 48% degli alunni dell’istruzione secondaria superiore ha studiato due o più lingue straniere nel 2018. Questa percentuale era superiore all’80% in Romania (98%), Finlandia (94%), comunità fiamminga del Belgio (84%) e del Lussemburgo (82%). Dall’altro lato della classifica, in Grecia, solo l’1% degli studenti dell’istruzione secondaria superiore ha studiato due o più lingue straniere nel 2018.

L’inglese è di gran lunga la lingua straniera più studiata. Quasi l’87% degli alunni ha imparato l’inglese, seguito dal francese (19%), dal tedesco e dallo spagnolo (entrambi intorno al 18%). In tutti gli Stati membri dell’UE più del 65% degli studenti iscritti all’istruzione secondaria superiore studia l’inglese come lingua straniera, a eccezione della Danimarca (57%). Il russo è stata la lingua straniera più imparata nel 2018 (2%), soprattutto in Lettonia (48%), Estonia (44%), Bulgaria e Lituania (entrambe intorno al 26%)

 

Leggi il rapporto completo sul sito di Eurostat

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta