In edicolaChe cosa c’è nel nuovo numero quadruplo de Linkiesta Paper

Come le edizioni domenicali dei giornali internazionali, ha quattro dorsi autonomi: il primo sull’America, il secondo sull’Europa, il terzo sulla cultura del cibo, il quarto sul futuro del lavoro. In vendita a Milano e a Roma dal 24 ottobre, ma si può ordinare qui

Un altro numero speciale de Linkiesta di carta, con quattro dorsi separati sul modello dei Sunday papers internazionali, sarà distribuito nelle edicole di Milano e Roma da sabato 24 ottobre.

Il primo dorso di dodici pagine è dedicato interamente agli Stati Uniti, con la copertina che fa dà poster come è ormai tradizione per Linkiesta paper, e con interventi dello scrittore americano Gary Shteyngart, due sorprendenti lunghi articoli di Stefano Pistolini e di Anna Zafesova, un saggio di Paul Berman, le column di Maria Laura Rodotà, Sofia Ventura, Francesco Maselli e Francesco Cundari e una panoramica sulla musica americana di Carlo Massarini.

Il secondo dorso di otto pagine è Europea, con Andrea Fioravanti, Giuliano da Empoli e tutta la squadra del primo quotidiano italiano interamente dedicato alle questioni europee.

Il terzo dorso di quattro pagine è Gastronomika, che racconta come l’industria alimentare e della ristorazione, dall’America alla Cina, passando per Milano e l’Europa, si sta adeguando alla pandemia.

Il quarto dorso di quattro pagine è Il lavoro che verrà con Lidia Baratta e Giovanni Cagnoli.

Il terzo numero de Linkiesta di carta, 28 pagine, si può già ordinare qui. Sabato 24 riceverete via email il pdf e nei giorni successivi a casa il numero cartaceo.

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter