Mercati ad astaPaul Milgrom e Robert Wilson hanno vinto il premio Nobel per l’economia

Nella sua edizione 2020, il riconoscimento è andato ai due economisti americani che hanno apportato dei miglioramenti (e proposto dei nuovi formati) a un ramo applicato della teoria dei giochi che si occupa di come le persone si comportano nelle vendite con assegnazione al miglior offerente

Premio Nobel

Il premio Nobel per l’economia 2020 è stato assegnato a Paul Milgrom e Robert Wilson, economisti e docenti all’università di Stanford, per aver fatto progredire la teoria delle aste in diversi ambiti sia privati sia pubblici. Si tratta di un ramo applicato della teoria dei giochi che si occupa di come i soggetti economici si comportano nei mercati ad asta.

 

Iniziativa della Banca di Svezia che tuttora lo finanzia, il riconoscimento è andato per ben 45 volte a economisti statunitensi e una volta, nel 1985, a un italiano Franco Modigliani. Sono soltanto due le donne che lo hanno vinto. È un importante riconoscimento dal punto di vista professionale ma anche cospicuo sotto il profilo economico: l’Accademia Reale Svedese premia il vincitore con 960.000 euro.

Quello consegnato la mattina del 12 ottobre 2020 è il 52esimo nella storia del Nobel, ed è la più recente tra le categorie, essendo stata introdotta solo nel 1969.

 

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta