Furniture AwardsIl premio europeo per le aziende più virtuose nella realizzazione di arredamento con legno sostenibile

Promosso dal Forest Stewardship Council, ong che promuove la gestione responsabile delle foreste nel mondo, questo riconoscimento ha l’obiettivo di incoronare le realtà che negli ultimi tre anni abbiano realizzato produzioni con materia prima certificata

Pixabay

Un riconoscimento internazionale per le aziende più virtuose nella realizzazione di arredamento con legno sostenibile.

Arrivati alla loro terza edizione, i Fsc Furniture Awards sono 12 premi suddivisi in tre categorie: indoor (Home-Living, Home-Office, Office, Retail e Public spaces furniture), outdoor (Outdoor furniture for Home e Outdoor furniture for public spaces) e premi speciali (CSR, Green Award, Communication, Labelling e Small business).

Il concorso, promosso dall’ong Forest Stewardship Council che promuove la gestione responsabile delle foreste nel mondo, ha l’obiettivo di riconoscere e premiare quelle aziende con base in Italia, San Marino, Regno Unito, Germania, Austria, Repubblica Ceca, Balcani (Slovenia, Croazia, Serbia e Bosnia) o Polonia che negli ultimi tre anni abbiano realizzato produzioni con legno certificato Fsc. Le prime due edizioni, che si sono svolte in Italia nel 2019 e 2020, hanno premiato venti eccellenze del settore.

Le aziende dell’arredo legno più sensibili alle tematiche ambientali hanno tempo fino al 14 ottobre per partecipare alla terza edizione del premio, che quest’anno abbraccia tutta Europa sotto il claim «Fsc celebrates sustainable furniture».

Il concorso rappresenta il risultato del lavoro che in questi anni Fsc ha sviluppato nel settore furniture soprattutto in Europa, sensibilizzando aziende e cittadini nella scelta di materie prime e prodotti di origine forestale da gestione sostenibile, e intercettando un trend sempre in crescita: in Europa sono 20.082 le aziende che operano nelle filiere certificate Fsc e 4.863 di queste sono attive nel settore del legno arredo (3.756 hanno come scopo l’arredo per interni e 2.032 quello per esterni). I Paesi dove sono maggiori le certificazioni sono la Polonia con 828, il Regno Unito con 731 e l’Italia con 551 (dati Fsc International, aprile 2021).

Per quanto riguarda il nostro Paese, su un totale di 2.942 certificati, 502 sono registrati per le categorie indoor e 104 per l’outdoor. L’attenzione delle aziende del settore verso la sostenibilità è evidente se si considerano i trend di crescita dei certificati, quasi raddoppianti, passando in cinque anni da 286 a 502 per quel che riguarda l’arredamento da interni e da 54 a 104 in quello da esterni.

«A trainare la domanda sono soprattutto richiesta del mercato e una nuova, maggiore attenzione dei consumatori, che in fase di acquisto cercano sempre più informazioni su provenienza dei materiali, processi produttivi e impatti socio-ambientali», ha spiegato Alexia Schrott, Marketing Manager di Fsc Italia e coordinatrice di Fsc Furniture Awards. «Per questo abbiamo deciso di individuare, riconoscere e premiare l’impegno delle aziende europee attive in questo percorso».

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter