L’anno che è arrivatoDieci notizie su Milano che segneranno il 2022

Eventi sostenibili, isole verdi e cascine abbandonate che avranno una nuova vita. E le aperture, tra hub dello shopping, teatri, spazi sociali e appuntamenti sportivi da non perdere

Unsplash

Dieci notizie per me posson bastare. Ecco dieci cose che riguardano Milano e il 2022, un anno, che ci crediate o no, di grandi cambiamenti.

L’anno appena iniziato sarà ancora di più all’insegna delle azioni sostenibili, del plastic free, del concetto di recupero e delle isole verdi. In altre parole, Milano sarà ancora più green. E poi le numerose riaperture (alcune tanto attese, altre inaspettate), gli appuntamenti sportivi, la rinascita di molti luoghi simbolo della città, come vecchie cascine, spazi destinati alla cultura, allo spettacolo, al sociale e così via. Ecco cosa cambierà nel 2022: cominciamo.

Gli eventi e le manifestazioni a Milano saranno ancora più green e sostenibili
Sono state approvate dalla giunta comunale una serie di linee guida nel segno della sostenibilità e del rispetto dell’ambiente, da seguire per rendere le manifestazioni sempre più eco-compatibili. Dal 2022 dunque, gli eventi in città, organizzati sia dal Comune di Milano sia da terzi, dovranno in particolare fare uso di materiali riciclabili per gli allestimenti, rispettare la raccolta differenziata, limitare le plastiche monouso e usare materiali alternativi riciclabili e riutilizzabili. Ancora, fare uso di energia elettrica derivate da fonti rinnovabili e così via. Una serie di leggi scritte che fanno bene all’ambiente e da indicare già, dove possibile, nel bando di gara.

Si pianteranno oltre 7000 alberi per creare nuove isole verdi
Si tratta del progetto Forestami, che prevede la piantumazione di tre milioni di alberi nella città metropolitana milanese entro il 2030. Lo stesso progetto, durante l’anno alle porte, vuole trasformare in isole versi i principali svincoli autostradali di accesso proprio a Milano e lo farà con la piantumazione di 7752 piante e in collaborazione con Società Milano Serravalle. Tra le zone interessante: l’area a Sud-Est della città, tra Milano e San Donato, il raccordo tra la tangenziale Est e la Strada Statale 415 Paullese, una zona in prossimità dell’A7 nei pressi di Assago, l’area di servizio del quartiere Cantalupa e così via. 

Le cascine in disuso di Milano potranno essere rivalorizzate
Un bando, otto cascine, due mesi di tempo. Entro il 24 febbraio infatti si può presentare a Palazzo Marino un’idea per dare un futuro a dei luoghi affascinanti che al momento hanno solo un passato, ma non un presente. Sono otto cascine che si trovano in giro per la città e che potrebbero essere luoghi sociali, cittadelle della carità, birrerie artigianali, scuole di arti e mestieri e così via, senza limite all’immaginazione. Si tratta di Cascina Monlué, Cascina Ortelli in via Rizzardi, Cascina Cort del Colombin in via Lampugnano, l’area di via Breda 88, un’altra in via Valgardena, Cascina Molino Spazzola in via Vittorini, il complesso a corte di via Campazzino 90 e infine via Chiesa Rossa 275.

Nasceranno nuovi hub dello shopping in città
I cantieri sono già avviati e i tagli dei nastri dei nuovi centri commerciali di lusso sono previsti proprio nel 2022. Si comincia dal quadrilatero della moda, da Spiga26, il cui opening è previsto per la primavera del 2022. Da via della Spiga al civico 26 si potrà entrare in un palazzo di tre piani, una ventina di vetrine su strada, 3mila metri quadrati di “customer experience” (chissà che significa). Tra i primi inquilini possiamo spoilerare le maison Moschino e Sergio Rossi, quest’ultima avrà una boutique di circa 200 metri quadrati. Sempre nel 2022 dovrebbe presentarsi alla città anche The Medelan in piazza Cordusio, il centro destinato allo shopping all’interno degli spazi di Palazzo Broggi, ex sede del Credito Italiano. 

Tornerà MiTo SettembreMusica, e sarà più ricco che mai
Il Festival MiTo Settembre Musica, che ogni anno anima in contemporanea le vie di Milano e di Torino, è stato riconosciuto dal Parlamento un festival di assoluto prestigio internazionale, pertanto a partire dall’edizione 2022 sarà sostenuto dal bilancio dello Stato con un contributo fisso di un milione di euro, oltre al Fus. «Anche grazie alla qualità raggiunta con la direzione artistica di Nicola Campogrande, MiTo Settembre Musica è diventato il più importante festival italiano di musica classica e tra i più importanti al mondo» – ha dichiarato l’assessore alla Cultura Tommaso Sacchi. «Questo contributo permetterà al Festival di crescere ulteriormente, rafforzando il suo valore e ampliando il suo pubblico in Italia e nel mondo».

Finalmente riapre il teatro Lirico
Dal 22 dicembre scorso il Teatro Lirico di Milano Giorgio Gaber ha aperto ufficialmente le porte, dopo un lungo e importante progetto di valorizzazione e riqualificazione. Il cartellone del 2022 è più ricco che mai. Tra gli appuntamenti, Virginia Raffaele a febbraio, Ermal Meta a marzo e poi ancora la Filarmonica di Milano, PFM, Fabio Concato, Lillo e Greg e tanti altri. 

Arriva la Fiera del Cicloturismo
Sarà la pandemia, sarà la necessità di fare sport prima dopo il lockdown, poi dopo le abbuffate delle feste, il fatto che è il cicloturismo nel nostro paese rappresenta da solo più dell’8% dell’intero movimento turistico nazionale. Sono più di 6 milioni, inoltre, le persone che hanno trascorso una vacanza in bicicletta. Milano, di fronte a questa passione per la bici, non si tira di certo indietro ed è per questo che nasce la Fiera del Cicloturismo, sabato 12 e domenica 13 marzo alla Fabbrica del Vapore. In calendario, una serie di esperti ed espositori a presentare la propria vacanza o fine settimana perfetto. Un’idea per tutta la famiglia, gli appassionati, gli sportivi, i principianti, insomma, a chiunque abbia voluto la bicicletta e a cui non resta che pedalare.

Le gare del campionato europeo di basket
Dal 2 all’8 settembre il Forum di Assago ospiterà le gare del Girone C di FIBA EuroBasket 2022, un evento che manca in Italia da 31 anni, ovvero dall’edizione di Roma 1991. Un appuntamento tanto atteso (era previsto già la scorsa estate, poi slittato a causa dell’emergenza sanitaria) per il quale i biglietti sono già disponibili a partire dal 2 novembre scorso. Una data non casuale, poiché proprio il 2 novembre di cento anni fa, qui a Milano, fu fondata la Federazione Italiana Pallacanestro.

La Fondazione Tog avrà una nuova casa e ci sarà un nuovo polo di riferimento per la disabilità infantile a Milano
Fondazione Tog – Together To Go Onlus – opera a Milano ed è un’importante realtà e polo di riferimento e di eccellenza per la cura e la riabilitazione dei bambini affetti da patologie neurologiche complesse, in particolare le paralisi cerebrali infantili e le sindromi genetiche con ritardo mentale. Entro la fine del 2022 TOG avrà una nuova casa in via Livigno 1, angolo viale Jenner, nel luogo che un tempo ospitava le docce comunali, in disuso da oltre 10 anni. Si tratta di una riqualificazione che rappresenta per Milano una grande opportunità, poiché il progetto coinvolge anche i cittadini e il territorio. Nuovi spazi, poli informativi, laboratori, piscine, ambulatori, aree didattiche e infine un bistrot, gestito dall’Associazione Maestro Martino dello chef Carlo Cracco, per la formazione professionale di studenti delle scuole alberghiere e per i ragazzi di TOG. Qui per tutte le informazioni.

L’anno di Ru Paul a Milano
Ru Paul’s Drag Race World Tour approda finalmente anche qui da noi, un coloratissimo carrozzone tutto paillettes e parrucche guidato da Ru Paul con, al suo fianco, Asia O’Hara, Gottmik, Jaida Essence Hall, Plastique Tiara, Rosé, Vanessa Vanjie e Yvie Oddly. Ok, per quei pochi che non sanno di cosa stiamo parlando (che Dio li perdoni): si tratta dell’evento per eccellenza, RuPaul’s Drag Race, conosciuto anche come America’s Next Drag Queen, un reality show che si basa sulla competizione tra favolose drag queen, presentato e ideato dalla stella RuPaul (Don’t go breaking my heart featuring Elton John, per fare un esempio). Lo spettacolo è arrivato nella sua veste italiana e televisiva anche qui da noi, nel 2021. La versione originale invece farà scintille il 6 maggio 2022 agli Arcimboldi, da non perdere.