A scuola di tajineJohara, la cantante italo-marocchina di pop-r&b

La ventenne milanese ha pubblicato il 21 dicembre il suo quarto singolo del 2021 per l’etichetta Platinum Label, dal titolo Dimmi cosa c’è. «Nei primi anni duemila in Italia c’era un certo disprezzo per la cultura marocchina.Crescendo ho capito l’importanza delle mie radici e ho sentito che volevo conoscerle meglio»

Nuove radici

Se i tuoi genitori si sono conosciuti a un karaoke forse è scritto nelle stelle che il tuo destino sia di fare la cantante. Ride al telefono Johara quando racconta a NRW com’è andato l’incontro tra sua madre, arrivata in Italia negli anni Novanta dal Marocco, e suo padre, italiano. Lei è nata venti anni fa in provincia di Milano, dove vive tuttora, e il 21 dicembre ha pubblicato il suo quarto singolo del 2021 per l’etichetta Platinum Label, dal titolo Dimmi cosa c’è. Non sopporta la trap e invece ama Mahmood e Malika Ayane (di origine marocchina come lei). Dei suoi testi dice: «Dopo avere scritto tanto in inglese è stato come rompere con un fidanzato: mi sono tagliata i capelli e ho buttato giù la mia prima canzone in italiano».

Continua a leggere su Nuove Radici

Non si interrompe un’emozione, figuriamoci la Soncini!

X

Linkiesta senza pubblicità, per gli iscritti a Linkiesta Club

Iscriviti a Linkiesta Club