Green TorinoEni elettrifica il car sharing di Enjoy

Il servizio di mobilità urbana del capoluogo piemontese si arricchisce di 100 nuove vetture Xev Yoyo. Una nuova city car di colore verde lime, completamente elettrica, con velocità massima di 80 km/h e autonomia fino a 150 km, dotata di tetto panoramico, piccola e agile: l’auto ideale per gli spostamenti nei centri storici

Eni

Una nuova flotta di auto si prepara a popolare il centro di Torino. Ma lo farà in modo silenzioso, agile e soprattutto sostenibile. Sono le nuove city car Xev Yoyo di Enjoy, il car sharing di Eni che adesso diventa anche elettrico.

È una rivoluzione per la mobilità condivisa. Già da ieri è possibile noleggiare una delle 100 nuovissime Xev Yoyo di colore verde lime che si uniscono alla flotta Enjoy già disponibile in città – composta da 300 veicoli tra auto e cargo.

Grazie all’accordo tra Eni e Xev, casa automobilistica fondata a Torino nel 2018, i vantaggi della mobilità elettrica sulla vita urbana si uniscono alla comodità del car sharing free floating, che consente di avviare e terminare i noleggi in qualsiasi luogo all’interno dell’area di copertura Enjoy, senza punti predefiniti di prelievo o riconsegna. Inoltre è sempre Enjoy a occuparsi del rifornimento: le city car Xev Yoyo permettono ai clienti di muoversi in totale libertà perché sono sempre disponibili con una ricarica della batteria superiore al 30%.

La mobilità condivisa compie così un passo in avanti diventando sempre più green. Con questo progetto, infatti, Eni propone un mix di soluzioni che include vettori energetici come biocarburanti prodotti anche a partire da scarti e rifiuti, biometano, idrogeno ed elettrico, insieme a servizi come il car sharing Enjoy che contribuisce a decongestionare il traffico nei centri urbani. Questo approccio è reso possibile sia dal costante lavoro in ricerca e sviluppo, sia da accordi e partnership con altri operatori del settore. Per Eni, lo sviluppo di iniziative per la mobilità sostenibile, basate su soluzioni innovative, è uno degli strumenti per raggiungere l’obiettivo delle zero emissioni nette al 2050 e fornire ai propri clienti una varietà di prodotti e dei servizi interamente decarbonizzati.

«Eni è grata alla Città di Torino per l’entusiasmo con cui ha accolto il debutto italiano del car sharing elettrico Enjoy, che nei prossimi mesi sarà esteso alle altre città in cui il servizio è presente, a iniziare da Bologna e Firenze. Lo sviluppo di questa nuova offerta rappresenta una rivoluzione della mobilità urbana: un’auto che si usa solo per il tempo e il tragitto necessario, a emissioni zero su strada, estremamente maneggevole e che arricchisce sia la nostra offerta di prodotti sostenibili, sia i servizi delle nostre stazioni di servizio, dove viene effettuato il cambio delle batterie delle nuove Enjoy e a breve anche dei clienti privati. Anche operazioni come questa accorciano il nostro percorso verso il raggiungimento dell’obiettivo della totale decarbonizzazione di prodotti e processi Eni entro il 2050», ha dichiarato Giuseppe Ricci, Direttore Generale Energy Evolution di Eni.

Il nuovo servizio di mobilità sostenibile è stato presentato ieri nella sede del Comune in Piazza Palazzo di Città alla presenza di Chiara Foglietta, Assessora alla Mobilità e Trasporti della Città di Torino e di Fabrizio Ricca, Assessore alle Politiche Giovanili, Sport e Internazionalizzazione della Regione Piemonte, intervenuti insieme a Giuseppe Ricci, Direttore Generale Energy Evolution di Eni, e a Lou Tik, Fondatore e Amministratore delegato di Xev.

«Ridurre le emissioni inquinanti, diminuire la circolazione dei mezzi privati favorendo il trasporto pubblico e l’utilizzo dei mezzi in condivisione sono obiettivi per dare corpo a quella mobilità intelligente, responsabile e interconnessa che abbiamo in mente», ha spiegato Chiara Foglietta, Assessora alla Mobilità e ai Trasporti della Città di Torino.

Dal suo arrivo in città, nel 2015, con oltre 2 milioni di noleggi realizzati, Enjoy ha reso il car sharing una popolare soluzione di mobilità alternativa all’utilizzo dei mezzi privati, con benefici sulla decongestione del traffico e sulla qualità della vita di chi vive e lavora in città. L’utilizzo dei veicoli Enjoy a Torino consente vantaggi come l’accesso gratuito alle Ztl Centrale e Romana, e il parcheggio gratuito sulle strisce blu.

Fabrizio Ricca, Assessore alle Politiche Giovanili e all’Internazionalizzazione della Regione Piemonte, ha voluto sottolineare l’importanza, per il territorio, di essere scelto da Enjoy come «prima città in Italia per ampliare il parco auto con veicoli a trazione elettrica e contribuendo così alle azioni per il miglioramento della qualità dell’aria cittadina».

Anche il design e le features delle auto hanno generato particolare interesse: Xev Yoyo è una city car completamente elettrica con velocità massima di 80 km/h e autonomia fino a 150 km, dotata di tetto panoramico, piccola e agile, è l’auto ideale per gli spostamenti nei centri storici delle città.

Per quanto riguarda il rifornimento, oltre che per la ricarica tradizionale presso le colonnine in plug-in, le XEV YOYO sono predisposte per il battery swapping – la sostituzione di batterie scariche con batterie cariche che è possibile realizzare in pochi minuti – per il quale sono predisposte 8 stazioni di servizio Eni a Torino. Sarà sempre Enjoy a occuparsi del rifornimento con battery swapping.

«Siamo orgogliosi che la nuova flotta Enjoy composta da 100 Xev Yoyo sia disponibile per la prima volta a Torino. La nostra visione aziendale è quella di realizzare la libertà della mobilità e una società sostenibile. Questa partnership con Eni nel car sharing rappresenta un importante raggiungimento di questo obiettivo e un passo concreto verso il futuro», ha affermato e Lou Tik, Fondatore e Amministratore delegato di Xev.

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter