Quando il lago chiamaAppuntamento goloso sul Lago di Garda

Dal 1 al 5 novembre parte la prima edizione di Gardica Gourmet Festival, un’inedita kermesse enogastronomica ricca di degustazioni, masterclass e cene d’autore

Inizia martedì 1 novembre per protrarsi fino a sabato 5 il Gardica Gourmet Festival ovvero la prima edizione di una rassegna di incontri pensati per promuovere il territorio gardesano con un focus particolare sulla Valtènesi, l’area geografica del bresciano a ovest del lago di Garda stesso. Un progetto lanciato dal Grand Hotel Fasano & Villa Principe di Gardone Riviera, in sinergia con la community di ristoratori, albergatori e viaggiatori Les Collectionneurs, l’associazione presieduta da Alain Ducasse che riunisce le figure più significative di questo mondo sotto la comune passione per i viaggi, la scoperta, il territorio. E l’intento di Gardica è proprio quello di portare attenzione e luce ad un’area geografica particolarmente ricca di prodotti enogastronomici, eccellenze locali e artigiani del gusto. Sono state quindi coinvolte realtà locali, nazionali e internazionali proprio per cercare di ampliare il raggio di azione dell’evento e avere il così detto effetto onda lunga.

Una settimana intera di eventi che inizia oggi nel tardo pomeriggio, con una degustazione di vini gardesani curata dal maître e sommelier dell’albergo Nicola Filippello che si ripeterà anche mercoledì e venerdì dalle 15 alle 17; il martedì e il giovedì dalle 17 alle 18 invece sarà possibile seguire una lezione di mixology nella Gin Lounge dell’GHF con il bartender Rama Redzepi.
A seguire aperitivo nella Torre San Marco e cene a quattro o più mani con ospiti significativi del panorama della ristorazione italiana. Stasera, per il primo appuntamento, il lago incontra la montagna grazie alla collaborazione tra Pasquale Tozzi e Fabio Ingallinera, rispettivamente executive chef delle insegne Ristorante Il Pescatore e Ristorante Magnolia e del ristorante Il Nazionale 1* Michelin di Vernante (CN), sfoderando ricette che includono formaggio d’alpeggio, fieno, polline, caviale, levistico e resina.

 

Fabio Ingallinera
Chef Pasquale Tozzi


Giovedì 3 novembre sarà il turno di Maurizio Bufi e Luigi Tramontano, rispettivamente executive chef del Ristorante Il Fagiano e del Ristorante La Serra 1* Michelin (all’interno dell’albergo Le Agavi Hotel). In questa occasione saranno cucina di mare e di lago a confrontarsi, passando da piatti iconici degli chef a ricette più innovative come il guanciale di ventresca autoprodotto e la ventresca condita con una genovese di tonno di Tramontano. Il distillato, grazie anche al lavoro in dialogo di bar e cucina, appare in questo caso sotto forma di rum Flor de Caña 25 anni, in abbinamento al dessert di Gianduia, nocciola e caffè.

Chef Maurizio Bufi

 

Il gran finale sarà invece sabato 5 novembre dove sarà possibile gustare una cena unica nel suo genere, con sette chef del circuito Les Collectionneurs (di cui quattro stellati Michelin) e un gelatiere. Gli chef di casa Maurizio Bufi e Pasquale Tozzi ospiteranno Chris Oberhammer (Ristorante Tilia *), Nicola Annunziata (Pietramare Natural Food del Praia Art Resort *), Peter Brunel (Peter Brunel Ristorante Gourmet *), Emanuele Petrosino (Bianca sul Lago by Emanuele Petrosino *), Salvatore Aprea (Ristorante Da Tonino) e il maestro gelatiere Sergio Dondoli (Gelateria Dondoli).

Ad animare il programma del Gardica Gourmet Festival non mancheranno una serie di degustazioni, visite in cantina, picnic pensati per conoscere le realtà enogastronomiche del territorio e la geografia dello stesso. La sponda bresciana del lago di Garda è infatti un luogo caratterizzato da un particolare microclima, da condizioni sub-mediterranee che ne fanno luogo ideale per la produzione di olio e vino.
Quale occasione migliore per fuggire dalla città e con sole due ore di auto cambiare visione sull’enogastronomia?