A fianco dell’UcrainaIl presidente americano Biden visita a sorpresa Kyjiv

Il viaggio è stato tenuto segreto fino all’ultimo per ragioni di sicurezza. «Mi trovo qui per incontrare il presidente Zelensky e riaffermare il nostro incrollabile impegno per la democrazia, la sovranità e l’integrità territoriale» del Paese, ha scritto su Twitter

Il presidente americano Biden e quello ucraino Zelensky
Ukrainian Presidential Press Office via AP

Il presidente americano Joe Biden è comparso a sorpresa a Kyjiv. In giornata era atteso a Varsavia, in Polonia, ma dalla prima mattina di oggi circolavano rumors nella capitale ucraina: le strade sono state chiuse al traffico, poi è passato un convoglio di auto blindate, attribuito dagli abitanti proprio al presidente. Inoltre, in tutto il Paese è stato lanciato un allarme aereo.

Il New York Times ha spiegato che il viaggio segreto – e tale fino all’ultimo per ovvie ragioni di sicurezza – è avvenuto in treno, dal confine polacco.

Il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba ha annullato gli incontri previsti a Bruxelles per tornare a Kyjiv, mentre il suo vice aveva promesso una «sorpresa» da parte della diplomazia sulla visita di ospiti stranieri. Infine, ecco i primi video e le foto, con Biden sfilare a fianco del presidente ucraino Volodymyr Zelensky dopo aver deposto una corona di fiori davanti al muro che commemora i soldati uccisi dai russi.

«Mentre si avvicina l’anniversario della brutale invasione russa, mi trovo a Kyjiv per incontrare il presidente Zelensky e riaffermare il nostro incrollabile impegno per la democrazia, la sovranità e l’integrità territoriale dell’Ucraina – ha scritto Biden su Twitter –. Quando Putin ha lanciato un anno fa la sua invasione, ha pensato che l’Ucraina fosse debole e l’Occidente diviso. Ha pensato di poterci sopravvivere. Ma era in torto marcio. Nell’ultimo anno, gli Stati Uniti hanno costruito una coalizione di nazioni dall’Atlantico al Pacifico per aiutare l’Ucraina a difendersi, con un sostegno militare, economico e umanitario senza precedenti: questo sostegno continuerà».

L’ultima volta che un presidente americano (all’epoca, George W. Bush) ha visitato il Paese era il 2008, come ha fatto notare la giornalista ucraina Olga Tokariuk. «La sua presenza è un segnale gigantesco».