Senza, grazieDistricarsi a Milano tra gluten e lactose free

Una selezione di locali e pizzerie dove è possibile trovare soluzioni adatte a chi soffre di allergia al glutine o per altri motivi medici deve evitare determinati allergeni

Foto di Toni Osmundson su Unsplash

La celiachia è un grave problema digestivo che impedisce di assumere glutine da chi ne è affetto. Per venire incontro alla patologia, molte realtà stanno cercando di offrire alternative senza glutine.

Per chi ha questa malattia, organizzare i pasti a casa non è complicato. Nei supermercati si trovano infatti proposte prive di glutine e lattosio, per ogni momento della giornata. Ci sono poi negozi specializzati come Celiachia Milano, dove la scelta è più ampia e comprende anche prodotti da ricorrenza, più difficilmente presenti nella grande distribuzione.

Mangiare fuori casa può invece rivelarsi un esercizio più complicato. A Milano ci sono locali specializzati per chi soffre di intolleranze e altri che affiancano al menu per tutti qualche proposta dedicata.

Alla prima categoria appartengo insegne come Mamaeat e Peperino e Milano, con un menu per intolleranti dall’antipasto al dolce. Nella sede di Spontini in Darsena ci si può togliere lo sfizio di un trancio di pizza senza glutine, con mozzarella senza lattosio.

Mamaeat

Peperino e Milano

La Piadineria Tasty & Free ha un menu più ridotto rispetto alla nota catena, ma offre comunque un’ampia scelta di piadine senza glutine e senza lattosio.
Da Pansy Gourmet si spazia dal pane alle torte salate fino ai biscotti e pasticcini, tutti rigorosamente gluten free e lactose free.

La Piadineria

Alla seconda categoria appartengono invece le pizzerie Capuano’s, Vurria e Sorbillo che, nel locale di Isola, propone alcune delle sue ricette in versione per intolleranti. Così come una tra le più recenti aperture milanesi, Ciro Cascella. Con risultati in termini di gusto più che soddisfacenti in entrambi i casi. La questione si sposta sul piano economico. Con la sola eccezione di Capuano’s, l’impasto senza glutine prevede generalmente un sovrapprezzo di 2/3 euro (con picchi fino a 5 euro), a cui si aggiunge un ulteriore supplemento per la mozzarella senza lattosio.

Sorbillo

Anche da Spacca la focaccia ripiegata con impasto gluten free prevede un extra costo di 2,50 euro a cui si aggiungono altri 2 euro di supplemento per la mozzarella senza lattosio.

Spacca

ALventicinque esce dal coro: la sua famosa carbonara, proposta in tre misure e anche in variante vegetariana, non prevede extra costo per la pasta senza glutine.

ALventicinque

Sperando di aver dato qualche spunto a chi cerca alimenti privi di glutine, concludiamo con Crema: coni senza glutine e senza lattosio, un’ampia scelta di gelati senza glutine e molti anche senza lattosio, con l’aggiunta (omaggio) di panna montata delattosata.

Crema

Non si interrompe un’emozione, figuriamoci la Soncini!

X

Linkiesta senza pubblicità, per gli iscritti a Linkiesta Club

Iscriviti a Linkiesta Club