PairingPizza e bollicine

Dalla semplicità di pizza e birra, all’eleganza di qualcosa di diverso. Da qualche anno lo Sparkling pairing sta prendendo la sua giusta importanza. Merito di un’interazione che esalta i profili organolettici dell’una e delle altre

Lasciamoci alle spalle l’accoppiata classica (e ormai storica) tra pizza e birra. Sono pizza e vino che possono andare di pari passo. Anzi, forse è l’abbinamento perfetto, perché la pizza diventa più digeribile e l’abbinamento diventa più interessante da un punto di vista organolettico. E se sono bollicine, meglio ancora. Gia qualche anno fa l’americano Eric Asimov, nella sua rubrica sul New York Times, aveva consigliato di assaporare la pizza, alimento così popolare per eccellenza, insieme ad un esclusivo calice di Champagne.

Ma perché la pizza si sposa bene con le bollicine? Diciamo che si tratta di un matrimonio perfetto tra opposti complementari. Da una parte abbiamo la pizza, con la sua base morbida e i suoi ingredienti. Dall’altra, abbiamo le bollicine, che ci aiutano a pulire il palato dopo ogni boccone e a bilanciare i sapori intensi della pizza. Le bollicine hanno il potere di esaltare il gusto degli ingredienti e renderli ancora più gustosi. Le caratteristiche acide, sapide ed effervescenti delle bollicine, infatti contrastano sapientemente la grassezza e anche una certa tendenza dolce che sia l’impasto che la mozzarella possono avere in una pizza.

Per un matrimonio gustativo perfetto tra pizza e bollicine, non basta scegliere la prima bottiglia di bollicine che capita. Vero è che anche quando si parla di beverage, è il gusto personale alla fine a vincere sempre. Ma con qualche accortezza, si può fare attenzione alle note di degustazione delle bollicine per abbinarle alla tipologia di pizza scelta. Se si opta per una pizza Margherita, più classica e semplice, ad esempio, il consiglio è quello di abbinarla con uno spumante Brut, dal sapore secco e intenso. Se invece si preferisce una pizza con ingredienti più decisi, meglio optare per uno spumante Extra Dry, capace di bilanciare le note piccanti o grasse della pizza. Se invece si vuole osare con sapori più particolari, come magari quelli di mare, un buon abbinamento potrebbe essere uno Spumante Rosé, in grado di donare un tocco di freschezza e leggerezza al palato. Lo dimostra anche “Pizza & Bolle”, il progetto nato a Roma nel 2019, che ha puntata proprio sull’abbinamento di impasti tradizionali (napoletana, romana contemporanea e pizza in teglia) e bollicine italiane e internazionali. 

Leggi spesso Linkiesta?

X

Registrati alle nostre newsletter per rimanere sempre aggiornato sulle nostre notizie.

Iscriviti alla Newsletter