GesellschaftVendola vuole un figlio. Ma è un fake

Ah, la Rete. Ogni giorno se ne vedono di diverse. Ieri Alemanno, la neve e il suo fake sulle prime pagine. Oggi invece DAW, blogger piuttosto conosciuto, prendendo la fonte da AGI.it pubblica una "...

Ah, la Rete. Ogni giorno se ne vedono di diverse. Ieri Alemanno, la neve e il suo fake sulle prime pagine. Oggi invece DAW, blogger piuttosto conosciuto, prendendo la fonte da AGI.it pubblica una “notizia” presa direttamente da un tweet del Presidente della Regione Puglia:

+++domenica 05 febbraio 2012 – ore 13:58+++

VENDOLA SU TWITTER, VOGLIA DI PATERNITA’. LA NANNINI UN ESEMPIO =
(AGI) – Roma, 5 feb. – “Mi sta pervadendo il desiderio di
paternita’. Gianna Nannini dimostra che non ci sono limiti alla
voglia di amare e procreare”. Lo scrive il governatore della
Puglia, Nichi Vendola su twitter

E lo rilancia anche su Facebook:

E giù commenti sul Presidente Vendola.

“Sterilizzatelo, per favore..”

“Qualcuno gli spieghi che dall’altra parte non escono bambini!”

“Inquietante”

“voglia delle sane legnate, libere e curative. esiste un limite minimo di decenza”

“vedi se il tuo sposo riesce a metterti incinto !!!!!”

“Finalmente nascerà il primo uomo di merda della storia….”

“che figata…. un figlio per “riempire” quel vuoto che ancora si sente…. chissà che culo per il “figlio”…

“Una volta li lobotizzavano… E non per le preferenze sessuali, ma per il cervello in corto circuito.”

Beh, chi vuole seguire il resto degli insulti i commenti sono qui.

Ora, volendo anche sorvolare sui commenti omofobi, violenti e dal vago sapore neonazista diretti a Vendola, devo, ahimè, annotare a DAW di aver fatto un enorme errore in quanto l’account dal quale è partito il tweet è un noto fake. Possibile che un così ravveduto blogger come DAW non sappia che quell’account sia un falso?
Ora, o il “noto” blogger non fa bene il suo lavoro perché non verifica la veridicità delle sue fonti, o il tweet è stato pubblicato con chiaro intento strumentale.
Personamente propendo per la seconda ipotesi, in quando dopo averglielo segnalato più volte la notizia è ancora lì, sulla sua Home e su i suoi diversi account in giro per i diversi social network.

Aggiornamento: pubblicata rettifica da DAW
http://www.daw-blog.com/2012/02/05/nota-di-daw-su-falsa-notizia-su-vendola/

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta