Europod«Disuguaglianze, questione generazionale e giustizia fiscale». Intervista con Andrea Venzon (NOW!) sul mondo post-COVID19

Nell’episodio 9 del podcast Europa Reloaded, prodotto da Bulle Media grazie al supporto della European Cultural Foundation, Alexander Damiano Ricci discute con Andrea Venzon dello stato dell’Europa, del primo anno di Von Der Leyen alla Commissione europea e dei conflitti congelati dalla crisi del COVID19. 

Andrea Venzon, classe 1992, originario di Milano, è co-fondatore insieme a Colombe Cahen-Salvador di NOW! – un movimento sociale globale, nato nel 2020, con l’obiettivo di portare l’umanità a collaborare per risolvere le più grandi sfide del nostro tempo.

Nell’episodio 9 del podcast Europa Reloaded, prodotto da Bulle Media grazie al supporto della European Cultural Foundation, Alexander Damiano Ricci discute con Andrea Venzon dello stato dell’Europa, del primo anno di Von Der Leyen alla Commissione europea e dei conflitti congelati dalla crisi del COVID19. 

Quali sono gli obiettivi di NOW!?

Lo sviluppo di una Nuova economia basata sui principi della giustizia fiscale con l’obiettivo di abattere la povertà. La difesa del pianeta alla luce del cambiamento climatico. Il consolidamento di una democrazia globale, basata sui diritti e su una governance globale che rigetai il nazionalismo e il populismo.

NOW! conta già migliaia di membri in più di 100 Paesi. Grazie alla sua presenza globale, il movimento fa leva sul coinvolgimento di volontari e metodi di campagna innovativi per promuovere soluzioni comuni in tutto il mondo, sotto forma di legislazioni.

Ma NOW!, sebbene in italiano si traduca con “Adesso!”, non nasce ora. In un certo senso è la proseucuzione, su scala globale, di un altro progetto: VOLT. VOLT è un movimento e partito transnazionale europeo nato nel 2017, sempre da un’idea di Andrea, Colombe e un collega tedesco, Damian Boeselager. 

L’esperienza VOLT

VOLT è il primo partito presente in tutti i Paesi europei con lo stesso nome e programma, ovviamente declinato a livello nazionale, regionale e locale. Il partito ha come obiettivo un Europa federale, ma anche più democratica, ovvero con più poteri per il Parlamento europeo. VOLT si definisce come un’organizzazione pragmatiac e progressista.

Quali risultati ha ottenuto VOLT finora? Uno dei tre fondatori, Damian Boeselager è stato eletto eurodeputato, in Germania, in occasione delle elezionie europee del 2019. Ma VOLT è anche riuscito a far eleggere 10 rappresentanti a livello locale e regionale in Europa.

Sebbene Andrea sia stato il primo presidente di VOLT Europa e, quindi, una figura centrale nello sviluppo del movimento nel Vecchio Continente, dopo le elezioni europee del 2019, ha deciso di dedicarsi esclusivamente allo sviluppo di NOW!.

Europa Reloaded è una serie podcast prodotta da Bulle Media in collaborazione con Cafébabel.com, grazie al supporto della European Cultural Foundation (ECF).