Ipse DixitCortina 2021. Una scommessa vinta.

“I Mondiali di Sci alpino Cortina 2021… ma tu scherzi, non li faranno mai”.

©Francesco Scaccianoce

“I Mondiali di Sci alpino Cortina 2021… ma tu scherzi, non li faranno mai”. 

Me lo disse qualche mese fa, in piena seconda ondata Covid19, un autorevole interlocutore, da decenni in prima linea nel mondo dello sport.

E’ opportuno ricordare come siamo arrivati a disputare questo evento, ricostruendo le diverse fasi decisionali attraverso i titoli delle principali testate giornalistiche nazionali e delle istituzioni sportive.

2 marzo 2020: Comunicato FIS: per Cortina si decide venerdì 6 marzo. A seguito delle recenti notizie sul coronavirus, il Consiglio Fis ha tenuto una riunione telefonica di emergenza oggi, per discutere delle ultime tre settimane di Coppa del mondo con un focus speciale sulle Finali di Coppa del mondo di Cortina. Il benessere e la salute degli atleti e degli altri partecipanti, così come quella del pubblico sono una priorità della Federazione Internazionale (FIS).

FONTE: FISI Federazione Italiana Sport Invernali – https://www.fisi.org/comunicato-fis-per-cortina-si-decide-venerdi-6-marzo/

———————————————————————————————————

1 giugno 2020: Cortina 2021, Si decide il primo luglio. Il mondiale di sci potrebbe essere rinviato di un anno, subito dopo le Olimpiadi di Pechino. Il sindaco Ghedina: “In entrambi i casi, saremo pronti. No a un evento a porte chiuse”.

FONTE: RAI – TGR Bolzano – Rai News –

https://www.rainews.it/tgr/bolzano/video/2020/06/blz-Coronavirus-mondiali-sci-cortina-2021-possibile-rinvio-486009b9-4c99-4486-963a-a37a2f0a13e9.html

——————————————————————————————————

2 luglio 2020 – Sci, Mondiali di Cortina 2021 confermati. Niente rinvio al 2022 – La Federazione internazionale (Fis) ha deciso di mantenere la data originaria di febbraio 2021. Scartata quindi l’ipotesi di posticipare la manifestazione al 2022 a causa dell’emergenza coronavirus, uno slittamento inizialmente richiesto anche dalla Federazione italiana.

FONTE: SkySport – https://sport.sky.it/altri-sport/sci/2020/07/02/sci-mondiali-cortina-2021

———————————————————————————————————-

17 ottobre 2020 – Mondiali di sci a Cortina, da oggi in vendita i biglietti per le gare di febbraio 2021 –  Gli organizzatori di Cortina confidano nell’attenzione del pubblico italiano, innanzi tutto, e confermano l’avvio della vendita dei biglietti per assistere ai Mondiali, già annunciato per lunedì 19 ottobre. Da domani, sul sito Cortina 2021.com ci si potrà dunque assicurare l’ingresso ai Mondiali, in calendario dal 7 al 21 febbraio del prossimo anno.

FONTE: Il Gazzettino – https://www.ilgazzettino.it/nordest/belluno/sci_mondiali_cortina_tifosi_biglietti-5529755.html

————————————————————————————————————

13 gennaio 2021 – Il Cts ha dato il via libera ai mondiali di sci a Cortina. Si cominciano a preparare le piste, ma le gare si disputeranno senza pubblico.

FONTE: AGi Agenzia Italia – https://www.agi.it/sport/sci/news/2021-01-13/mondiali-cortina-confermati-11007755/

————————————————————————————————————-

Per potere valutare correttamente il lavoro dell’organizzazione di questi Mondiali era necessario ripercorrere le tappe che hanno preceduto la cerimonia di inaugurazione, per comprendere a fondo le difficoltà con cui gli addetti ai lavori hanno dovuto confrontarsi, mutando passo dopo passo i canoni organizzativi della manifestazione.

I numeri parlano chiaro e ci danno l’idea di quanto sia stato impegnativo gestire in tempo di pandemia l’intero circus mondiale.

600 atleti, 70 squadre provenienti da ogni angolo del mondo, 700 volontari, tecnici, giornalisti, ospiti, tutti divisi in “bolle sanitarie” gestite all’insegna della salute e della sicurezza.

1.077 giornalisti registrati. Obbligatori per potere partecipare a Cortina 2021 due tamponi PCR da effettuarsi prima dell’arrivo ed un test rapido appena giunti a Cortina, da ripetersi ogni tre giorni. Ogni giorno obbligatoria la compilazione di una autocertificazione sanitaria online; chi non si certifica non entra in sala stampa, check ad ogni ingresso e ad ogni uscita dal Media Center.

Il Media Center, anni luce avanti rispetto a quelli visti nel passato in altre location, è contraddistinto da una serie di postazioni di lavoro separate da plexiglass, ciascuna dotata di spray per la sanificazione degli oggetti personali. Armadietti personali a disposizione dei giornalisti per il deposito delle attrezzature, bussola di sanificazione all’ingresso, mascherina obbligatoria e l’ausilio di un Virtual Media Center online a cui attingere dati, interviste, contributi media (336 le ore di streaming del Virtual Media Center).

Diretto con piglio fermo e cortese, in sala stampa ed a bordo pista, da Valentina Comoretto (Chief of Media Broadcast & Media Operations Manager di Fondazione Cortina 2021) il supporto ai media provenienti da tutto il mondo è stato di prim’ordine.

A coordinare il lavoro dei sessanta fotografi accreditati si è cimentato con successo Alessandro Trovati (Photo Manager Cortina 2021); la loro professionalità ed il rispetto delle severe norme di comportamento ha fatto si che tutto andasse per il verso giusto nel corso dell’intera manifestazione.

La kermesse sportiva è stata seguita da 500 milioni di persone in tutto il mondo,  190 paesi collegati attraverso la televisione e i new media, che hanno reso possibile la partecipazione del pubblico “a distanza”.

Le pagine visualizzate sul sito web istituzionale dei Mondiali sono state 3.800.000, con oltre 625.000 visitatori unici e un tasso di ritorno del 25%.

I canali digitali hanno fatto registrate oltre 2,3 milioni di utenti attivi,  20 milioni di impressions e oltre 55.000 contenuti #Cortina2021 generati dagli utenti.

Grande successo anche per la Cortina 2021 Official App, che ha registrato un totale di 37.000 download, oltre 77.000 missions completate e 2.000 premi assegnati nei contest giornalieri.

Certamente la mancata presenza del pubblico ha penalizzato questo Mondiale. Erano attesi moltissimi appassionati che avrebbero certamente portato linfa vitale per l’economia della valle ampezzana e che avrebbero galvanizzato gli atleti nel corso delle proprie performances ( e probabilmente messo in crisi la viabilità locale sulla quale bisogna ancora lavorare molto in vista delle Olimpiadi del 2026).

Ma l’importante era trovare il sistema per riavviare quella macchina dello sport di alto livello internazionale che il Covid aveva prima fermato e successivamente rallentato in modo decisivo. Si trattava di fare uno sforzo organizzativo teso a dare un segnale di fiducia, a fare da apripista per creare un modello replicabile in tempi di emergenza sanitaria.

Cortina 2021 Alpine Ski World Championships. Closed Ceremony Alessandro Benetton & Presidente mondiali 2023 Courchevel Meribel — Cortina d’Ampezzo 21/02/2021 Photo: Pentaphoto Gio Auletta

«Sono davvero orgoglioso del lavoro fatto, ringrazio Valerio Giacobbi e tutta la squadra che non si è mai arresa in questi mesi di fronte alla sfida di dover ogni volta affrontare un nuovo scenario con soluzioni innovative e con un approccio strategico da reinventare continuamente – ha detto Alessandro Benetton, Presidente di Fondazione Cortina 2021 – Consegniamo alla comunità di Cortina d’Ampezzo e all’Italia tutta un’esperienza che farà storia e un patrimonio di conoscenze e competenze fondamentali per il futuro e per il prossimo grande traguardo di Milano-Cortina 2026».

«Ricevere il plauso di tutti ci riempie di soddisfazione – ha detto Valerio Giacobbi, Amministratore delegato di Fondazione Cortina 2021 – Il nostro successo organizzativo è la vittoria di un gruppo di lavoro, di un territorio, di aziende che ci hanno creduto ed Istituzioni che si sono poste al servizio, di un Paese che voleva a tutti i costi dimostrare che bisogna guardare al futuro con fiducia ed entusiasmo, nonostante tutte le avversità. Grazie davvero a tutti».

Cortina esce da questa prova a testa alta. Le piste utilizzate per le gare sono state lodate da tutti gli atleti.

Stefan Hadalin (SLO) – ©Francesco Scaccianoce

Olympia, Vertigine, Druscié, Labirinti, Lacedelli, sono state ampliate con interventi realizzati negli scorsi anni e preparate in queste due settimane di febbraio con grande professionalità dagli uomini di pista, confermando Cortina d’Ampezzo come una delle più importanti location per lo sci da competizione a livello internazionale e proiettando la Regina delle Dolomiti verso il sogno olimpico di Milano-Cortina 2026.

Il successo dei Mondiali di Cortina 2021 è stato riconosciuto in maniera unanime anche dalla stampa internazionale ed è stato reso possibile dalla sinergia di tutti gli stakeholder pubblici e privati (in particolare FISI, Governo italiano, Regione Veneto, Provincia di Belluno, Amministrazione comunale, partner e sponsor) sotto la regia di Fondazione Cortina 2021. Un lavoro di squadra che conferma che quando si vuole veramente, in Italia si possono fare grandi cose.

Attivando questo link avrete il piacere di conoscere tutta la “squadra Cortina 2021” che ha reso possibile il Mondiale di Sci alpino e reso orgoglioso il nostro Paese per il lavoro svolto.

https://www.cortina2021.com/team/

Foto copertina ©Francesco Scaccianoce

Luca De Aliprandini (ITA) and Mathieu Faivre (FRA) @Francesco Scaccianoce