La Festa degli Uomini

Per quei padri di famiglia che lavorano tutto il giorno con il peso di essere l’unica fonte di reddito;
per quei papà separati coi loro drammi silenziosi;
perché rappresentano la stragrande maggioranza delle vittime sul lavoro;
perché sono sovraccaricati di aspettative e pressioni sociali;
per una sessualità troppo spesso banalizzata ed incompresa;
perché la maggior parte dei suicidi riguarda gli uomini;
perché se vuoi fare danza c’è ancora qualcuno che pensa che qualcosa in te non va;
perché se una donna usa un sex toy è emancipata, un uomo è ridicolo;
per quelli che non hanno ottenuto il posto di lavoro a cui aspiravano perché destinato ad una quota rosa.

Non si interrompe un’emozione, figuriamoci la Soncini!

X

Linkiesta senza pubblicità, per gli iscritti a Linkiesta Club

Iscriviti a Linkiesta Club