Facebook dà il suo like alla marijuana

Facebook dà il suo like alla marijuana

Adesso coltivare e spacciare marijuana si può. Ma solo su Facebook. È la nuova app, Weeds Social Forum, irriverente satira di Farmville, che sbarca sul social network e lo rende più trasgressivo. Il gioco è semplice: vince chi, in meno tempo, guadagna più soldi coltivando e vendendo marijuana.

Non è un’idea di smanettoni giamaicani, ma il frutto di una furba campagna promozionale per i nuovi episodi della serie americana Weeds. Un fortunato e premiato telefilm, trasmesso su Showtime negli Statese su Rai 4 in Italia, che racconta la vita e le avventure di Nancy Botwin (Mary-Louise Parker), vedova e madre, che vive ad Agrestic, paesino immaginario della California. Per mantenere i suoi figli e il tenore di vita, decide di spacciare marijuana ad amici e vicini. Un’idea di successo che la porterà ad arricchirsi, ma anche a invischiarsi in giri pericolosi. Tanto che, nella nuova serie, la sesta, approda a New York.

Nel gioco le cose funzionano allo stesso modo. Lo scopo è fare soldi. Il primo obiettivo, come nel telefilm, è evitare la bancarotta e salvare la propria famiglia. Ma non solo: si possono fare anche profitti senza nessun limite, stabilendo legami e reti in tutto il mondo e creando un’associazione a delinquere parallela a quella virtuale. Con attenzione, però: come nel telefilm e nella realtà, la polizia e i rivali sono in agguato, con arresti e sparatorie. Occorre anche guardarsi dai vicini e dallo Stato, che, anche se si tratta di un commercio illegale, cerca di tassare i guadagni.

Come per Farmville, si potranno accumulare punti e comprare bonus, anche con soldi veri. Grazie alla carta di credito, l’utente potrà arricchire il suo orticello con gadget virtuali ispirati al mondo della marijuana: bong, accendini, televisori e altro.

Per il resto, le regole da seguire sono solo due: l’erba non si può fumare perché è solo per il business. E poi gli utenti troveranno le case con le piantine virtuali già piazzate. Motivo? Zuckerberg non vuole svelare i metodi per la coltivazione della marijuana. Una decisione che sembra più una foglia di fico (e non d’altro): il gioco sembra destinato a far discutere.

Creato da Mytopia, in collaborazione con la casa produttrice Lionsgate, l’app di Facebook ha lo scopo di legare e far affezionare gli utenti alla serie tv. Non a caso, nel gioco compaiono molti personaggi del telefilm e diverse situazioni riprendono episodi celebri. E, anche se la versione beta è stata presentata lunedì, il gioco sarà disponibile solo ad agosto. Si prevede che, come per il telefilm (censurato più volte dalla Rai), le polemiche saranno infuocate. Ma forse, alla fine, resterà soltanto un po’ di fumo. 

Non si interrompe un’emozione, figuriamoci la Soncini!

X

Linkiesta senza pubblicità, per gli iscritti a Linkiesta Club

Iscriviti a Linkiesta Club